Juventus agli ottavi di Champions League: quanto entra in cassa

La Juve supera i gironi di Champions per la 7a stagione consecutiva, un traguardo importante per le casse del club

juventus ottavi champions league incasso

Esattamente come l’anno scorso, la Juventus conquista l’accesso agli ottavi di finale di Champions League con due turni d’anticipo dopo aver battuto il Ferencvaros per 2-1. Il club di Andrea Agnelli è la seconda squadra a qualificarsi agli ottavi per almeno 7 stagioni di fila da quando è entrato in vigore questo formato della competizione, assieme all’Inter, che ci riuscì tra il 2004/05 e il 2011/12. Un risultato di prestigio, che conferma come la Juve sia tornata stabilmente tra le più grandi d’Europa, ma anche molto importante per le casse del club, molto provate dall’emergenza Covid.

Juventus: gli ottavi di Champions valgono circa 80 milioni

Pur senza poter monetizzare con gli incassi da stadio, gli introiti della Juventus per la prima parte della Champions League 2020-2021, si dovrebbero aggirare – come la precedente stagione – intorno ai 70 milioni di euro. Il “jackpot” si calcola sommando il market pool, il bonus partecipazione, l’incasso per il ranking decennale (storico), il bonus per il raggiungimento degli ottavi e il bonus risultati. Ricordiamo, infatti, che l’Uefa versa nelle casse dei club che partecipano alla Champions 2,7 milioni per ogni vittoria e 900mila euro per i pareggi. Al momento, dunque, a questa voce si contano 5,4 milioni di euro, ma ci sono ancora due gare da giocare contro Dinamo Kiev e Barcellona, che mettono in palio altri 5,4 milioni che potrebbero far pendere la bilancia verso gli 80 milioni di incassi totali.