Juventus-Napoli, l’ASL: “Situazione da monitorare”, la storia si ripete?

La partita rischia di non essere disputata per intervento dell’Asl esattamente come nella passata stagione

Su Juventus-Napoli cominciano ad aleggiare segnali di mancata disputa della partita, esattamente come lo scorso anno. I partenopei si avvicinano all’evento con tanti assenti, dai positivi al Covid Insigne e Fabian Ruiz, passando per i convocati alla coppa d’Africa, su tutti Osimhen, Anguissa e Koulibaly. Lo scorso anno con due soli assenti l’ASL fermò gli azzurri, che prima persero a tavolino, poi ottennero dal Collegio di Garanzia del Coni la possibilità di rigiocare la partita poi perdendo ugualmente sul campo.

ASL 2 Napoli: “Navighiamo a vista”

Intervistato da Fanpage, il direttore dell’ASL Napoli 2, Antonio D’Amore, non esclude provvedimenti simili a quelli dell’anno scorso. “Stiamo navigando a vista – dichiara – e abbiamo molta preoccupazione rispetto a Omicron. Il viaggio del Napoli verso Torino? Non è possibile ipotizzare nulla. Bisognerà vedere anche se il governo in cabina di regia prenderà altre decisioni. Alcuni calciatori devono tornare dalle vacanze e Fabian Ruiz non credo possa rientrare in maniera così semplice dalla Spagna. È una situazione sicuramente da monitorare”.