Juventus-Milan: Sarri vara il tridente inedito

Ronaldo, Dybala e Douglas Costa hanno giocato assieme solo 84 minuti, mai dall’inizio

juventus-milan tridente ronaldo dybala douglas costa

Venerdì 12 giugno si gioca all’Allianz Stadium di Torino Juventus-Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia. Sarà il primo impegno ufficiale dopo la lunga sosta di circa tre mesi e i campioni d’Italia sono chiamati a conquistare sul terreno amico la finale della coppa di Lega, uno degli obiettivi cui il presidente Andrea Agnelli tiene sempre tanto. I bianconeri partono dal vantaggio dell’1-1 conquistato in trasferta e inoltre il Milan è decimato da infortuni e squalifiche. Insomma, il pronostico pende dalla parte della Juve in maniera netta, ma sono queste le partite di cui bisogna avere maggiormente timore, soprattutto per quanto visto quest’anno durante la gestione Maurizio Sarri.

Juventus-Milan: CR7-Dybala-Costa mai assieme dal 1′

Il tecnico bianconero sta lavorando tanto per cercare di plasmare la squadra verso il suo credo calcistico e contro il Milan proseguirà con il 4-3-3 dopo aver sperimentato in stagione anche il trequartista. Secondo quanto visto in allenamento e nelle ultime partitelle, Mister Sarri è intenzionato a schierare venerdì sera un tridente inedito dall’inizio e che tra spezzoni vari di partite ha giocato assieme solo 84 minuti. Paulo Dybala sarà il centravanti centrale, un falso nueve libero di svariare su tutto il fronte offensivo e di venirsi a prendere palla anche a centrocampo per creare spazi agli attaccanti esterni.

Sarri torna al centrocampo di Allegri?

Nello specifico, da sinistra partirà Cristiano Ronaldo, mentre da destra Douglas Costa. Con Gonzalo Higuain alle prese con un problema muscolare, al momento sembra la soluzione migliore per l’attacco della Juventus, ma prima dello stop Sarri aveva avanzato anche Juan Cuadrado nel ruolo di attaccante esterno, non fidandosi di Federico Bernardeschi, seppur in nazionale con il ct Mancini occupi proprio quella posizione. Per il resto, la formazione dovrebbe essere fatta, con Ramsey e Chiellini indietro di condizione che dovrebbero lasciare il posto a Khedira e de Ligt. Bentancur e Pjanic si giocano la maglia di regista, mentre sul centrosinistra non ci sono dubbi sull’utilizzo di Matuidi. Se il playmaker sarà il bosniaco, esattamente come avvenuto per tutta la prima parte di stagione fino a dicembre, prevarrà ancora il centrocampo di Allegri.