Interviste Primo Piano Video

Juventus-Milan 2-1: interviste Allegri, Pjanic e Cuadrado [VIDEO]

allegri juventus-milan intervista
Scritto da Redazione JM

Juventus-Milan 2-1, le interviste post-partita: parola a Massimiliano Allegri, Miralem Pjanic e al colombiano Juan Cuadrado

Juventus-Milan 2-1, le interviste post-partita. I campioni d’Italia volano in semifinale di Coppa Italia e Massimiliano Allegri non può che essere soddisfatto. “Sofferto? Il loro gol è casuale – dice a Rai Sport il tecnico bianconero – , potevamo chiuderla. Il Milan non è mai domo, rimonta e ha vinto spesso nei finali. Qualunque sia il risultato, giocano. Merito al Milan, ma la Juve ha fatto una grande partita. Praticamente non abbiamo concesso nulla. Abbiamo un po’ smesso di giocare senza Dybala tra le linee”.

Anche in superiorità numerica, la partita dava l’impressione di potersi riaprire anche se i rossoneri a parte il gol di Bacca, hanno impensierito Neto in un’altra sola occasione dalla distanza.

“Bisogna soffrire – continua Allegri – . Anche in undici contro con quattro sopra la linea non avevamo superiorità numerica… Modulo dispendioso? Vedremo chi recupera nei prossimi giorni, avevo fuori elementi importanti. Diciamo che era importante andare avanti, per due anni abbiamo vinto ora siamo in semifinale. Conta l’atteggiamento. Il primo tempo è stato egregio, non abbiamo concesso nulla. Senza Dybala abbiamo perso le linee, loro su qualche contrasto potevano creare qualcosa. Bisogna lavorare su gestione palla. Però, abbiamo preso un gol casuale, hanno preso fiducia ma non hanno avuto occasioni realisticamente parlando, a parte quella di Deulofeu. Noi avevamo attaccanti ed esterni molto alti, la superiorità numerica è stata annullata così. Ripeto, dipende dalle caratteristiche dei giocatori e da che gara si vuol fare. Le gare variano, se tutti danno disponibilità con più qualità in mezzo al campo la gestione palla è più semplice. La cattiva difesa finale era perché non gestivamo palla”, conclude.

Juventus-Milan 2-1: Pjanic

Soddisfatto per il gol e per la prestazione della squadra, Miralem Pjanic si è così espresso ai microfoni di Rai Sport: “Dovevamo chiudere prima, però siamo qualificati. Abbiamo meritato e siamo contenti, testa al campionato. Sofferto? Dove? Se facevamo 4 gol c’era niente da dire, fine. Modulo dispendioso? No, se facevamo altri gol non c’era niente da dire. Il Napoli in semifinale? Bellissima squadra che gioca benissimo. Vogliamo la Coppa, ora però pensiamo al campionato. Sassuolo? Faremo bene, mostreremo il nostro miglior volto. Vedrete una grande Juve”.

Juventus-Milan 2-1: Cuadrado

“Partita da 7? La squadra ha fatto una grandissima partita, tutti meritano un voto altissimo – dice Juan Cuadrado a Rai Sport –  Abbiamo messo voglia e determinazione sin dall’inizio. Alla fine abbiamo pagato un po’ di fatica, ma potevamo chiuderla tranquillamente con il terzo con maggior concretezza. Il modulo? Due gare di seguito con questa novità possono dare un po’ di fatica all’inizio. Ma ora riposeremo per partite importanti, poi deciderà il mister. L’importante, al di là del modulo, è la cattiveria e la determinazione. Tutto parte da lì, bisogna avere fame e arriveranno i risultati. In cosa sono migliorato? Difensivamente sono molto più attento. Il mister insiste molto su questo, cerco di migliorare e mettermi a disposizione. Mi sento un giocatore più maturo”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi