Juventus-Malmoe pagelle: Tevez è di un altro pianeta

Juventus-Malmoe-pagelleJuventus-Malmoe pagelle: Tevez super, Lichtsteiner bello e sprecone. Buona la prima in Champions League di Massimiliano Allegri, che seppur soffrendo e con molta pazienza, riesce ad avere la meglio di un modesto quanto catenacciaro Malmoe. La Juve costruisce tanto, ma riesce a scardinare la difesa svedese solo a ripresa inoltrata, con Carlos Tevez a fare la parte del fenomeno.\r\n\r\nBuffon 6: Un’unica e temibile conclusione verso la sua porta, poi il deserto più assoluto. Il suo l’ha fatto, cosa vogliamo dirgli?\r\n\r\nCaceres 6+: Quanto viaggia ultimamente il Pelado! Altra prestazione sopra la sufficienza e corsia di destra serrata col lucchetto. Rischia seriamente di diventare imprescindibile.\r\n\r\nBonucci 6: Ottimo senso dell’anticipo, capacità di pedinare il puntero da stopper vero e nessuno svarione difensivo degno di nota. Che abbia finalmente messo la testa, ed i piedi, a posto?\r\n\r\nChiellini 6: Classica prestazione da Chiello. Tenacia, impegno e volontà a non finire, palleggio e capacità di impostare l’azione roba che non capisce manco a bastonate. Ma Allegri lascia gestire il possesso a qualcun altro e lui è libero di dare il meglio di sé.\r\n\r\nLichtsteiner 6.5: Partita grande e di sacrificio. Corre su quella fascia destra quasi avesse 4 polmoni, ma al momento del cross decisivo sbaglia tutto. Sarà per la scarsa lucidità o mancanza di mezzi tecnici, ma quando c’è da trasformarsi in uomo assist non ne azzecca una.\r\n\r\nPogba 6+: Vagheggia tra mediana e trequarti, si diverte a dribblare svedesi come birilli e ogni tanto si rende concreto con qualche tocco ad allargare o servire l’inserimento del compagno. Non sublime come al solito, ma comunque su buoni livelli.\r\n\r\nMarchisio 6: Più incontrista e meno faro del gioco. Una sorta di ibrido tra il regista degli ultimi tempi e la mezz’ala degli scorsi anni. In ogni caso, sempre fondamentale per i meccanismi di Allegri.\r\n\r\nAsamoah 7: A riposo con l’Udinese per traboccare contro il Malmoe. Prestazione superba, aggressiva e ricca di spunti interessanti. Ah, l’ha fatto bruttino l’assist di tacco a Carlos Tevez per il vantaggio, sì sì.\r\n\r\nEvra 6-: Nì. Qualcosa va, qualche altra no. Spinge e cerca di proporsi eh, ma oltre a qualche sortita in avanti ed un paio di cross inefficaci, combina poco e nulla.\r\n\r\nTevez 7.5: Eppure è impensabile che uno così non segnava in Champions dal 2009. Altra grandissima partita di sacrificio al servizio della squadra e doppietta micidiale per regalare i 3 punti. Scambio con Asamoah delizioso e punizione dal limite di Pirliana memoria. Gli aggettivi con lui sono esauriti.\r\n\r\nLlorente 6+: Più propositivo e presente in zona gol, ma ancora non al top per schiaffarla dentro. Mancherà sicuramente anche un po’ di fortuna, ma finché appoggia la palla così bene per il centrocampista che si inserisce, va bene così.\r\n\r\nMorata 6: Prima la rovega con l’Udinese, ora la folata col Maribor. Le sue microscopiche (al momento) chance se le sta sfruttando alla grande. Splendida l’azione in solitaria per arrivare a puntare la porta e punizione per il raddoppio di Tevez guadagnata con astuzia. Che quei 18 milioni pagati al Real non siano stati spesi così male?\r\n\r\nGiovinco S.V.\r\n\r\nRomulo S.V.\r\n\r\nAllegri 7: Vabbé che hai giocato col Malmoe, però questi non erano mica organizzati così male. Altra grande prestazione dei bianconeri e primi 3 punti stagionali in Champions messi in cascina. Sarà che l’esperienza paga, ma per riscivolare un’altra volta con una squadra dei fiordi bisognerà aspettare altri 50 anni.