Juventus-Kean, ritorno di fiamma: le news provenienti dalla Francia

Al termine della stagione la dirigenza bianconera proverà a riportare a casa il figliol prodigo

juventus kean

Indiscrezioni provenienti dalla Francia e riportate oggi da Tuttosport e Le 10 Sport, sostengono che la Juventus sarebbe la lavoro per riportare a Torino Moise Kean. Attualmente il centravanti classe 2000 è di proprietà dell’Everton, ma gioca nel Paris Saint Germain in prestito. Con la maglia dei campioni di Francia, il centravanti azzurro ha collezionato 24 presenze condite da 14 gol e 1 assist, risultando spesso decisivo, anche in Champions League. Insomma, uno score ottimo e che avrebbe fatto comodo alla Vecchia Signora, ma ora bisogna per prima cosa capire cosa farà il PSG, che per il riscatto si è visto chiedere dall’Everton circa 70 milioni di euro.

Juventus-Kean: il figliol prodigo torna in prestito?

I parigini sembrano orientati verso altri obiettivi, con l’operazione Messi che potrebbe sottrarre loro praticamente tutto il budget per il prossimo mercato. Ed è qui che si potrebbe inserire la Juventus, anche perché i Toffees non sembrano avere intenzione di puntarci, non almeno sotto la guida tecnica di Carlo Ancelotti. Fabio Paratici si starebbe muovendo per strappare innanzitutto un prestito, con riscatto eventualmente da discutere con un’operazione a lungo termine.

Kean è cresciuto nella Juventus, che lo ha messo sotto contratto per la prima volta nel 2010, quando aveva solo 10 anni e lo ha accompagnato fino alla prima squadra prima della cessione all’Everton avvenuta nell’estate del 2019 per 27,5 milioni di euro più bonus (quasi 40 milioni totali). A proposito di quel trasferimento, il fratello Giovanni ha dichiarato in questi giorni alla Gazzetta dello Sport: “La Juve non avrebbe mai voluto cederlo, non è stato un motivo economico. Penso che sia stata una scelta del nuovo allenatore (Sarri, ndr). Se fosse rimasto Allegri – ha aggiunto – non sarebbe partito. Sarebbe ancora alla Juve, che è uno dei top club in Europa. Con Dybala, Ronaldo e Morata la concorrenza sarebbe stata alta, ma i top player ci sono anche al Psg: Icardi è uno dei migliori, ma ha giocato meno di Moise”.

Ctp e lista Uefa

Trattandosi di ctp, club trained player, ovvero calciatore cresciuto nel settore giovanile, Kean non occuperebbe posti nella lista Uefa e consentirebbe dunque alla Juve di avere un calciatore in più per le coppe.