Juventus in Champions League con tre turni di anticipo

Ad Allegri e i suoi bastano 69 punti, 9 in meno della squadra allenata da Pirlo lo scorso anno

juventus champions league

In seguito alla vittoria sul Venezia e al conseguente pari a reti bianche tra Roma e Bologna, la Juventus di Massimiliano Allegri è matematicamente qualificata alla prossima edizione di Champions League. Sono bastati 69 punti ai bianconeri, gli stessi che aveva la squadra allenata da Andrea Pirlo lo scorso anno dopo 35 giornate, per staccare il pass per l’Europa che conta. Ennesima conferma di un campionato livellato verso il basso, considerato che la passata stagione, alla Vecchia Signora servirono 78 punti per arrivare quarta e soprattutto la mano del Verona che con Faraoni fermò il Napoli sul pareggio al Maradona.

Juventus in Champions: ora obiettivo Coppa Italia

Con l’obiettivo minimo in tasca, nelle prossime gare di campionato, Allegri potrà fare turnover risparmiando i migliori per la finale di Coppa Italia, in programma contro l’Inter l’11 maggio. C’è in palio un trofeo che può dare un senso diverso ad una stagione avara di soddisfazioni e che varrebbe la partecipazione alla prossima Supercoppa Italiana.