Juventus: dopo Rugani e Matuidi si attende l’esito di altri tamponi

L’isolamento dei calciatori della Juve durerà almeno fino al prossimo 28 marzo

juventus rugani matuidi coronavirus tamponi

Nella serata di ieri è arrivata la notizia della seconda positività al coronavirus di un giocatore della Juventus: dopo Daniele Rugani è toccato a Blaise Matuidi. Il centrocampista francese, a differenza del difensore toscano, ha affidato alla moglie il compito di parlare pubblicamente: “Non abbiamo avuto contatti con nessuno, vi chiediamo tranquillità e privacy. Blaise non parlerà”, le parole di Isabelle Matuidi su Instagram. L’ex PSG proseguirà il suo isolamento volontario a casa e sarà costantemente monitorato.

Juventus: atteso l’esito di altri tamponi

Così come costantemente monitorato è Rugani, che si trova in una stanza del J Hotel. Nell’albergo di proprietà della Juve c’è anche Federico Bernardeschi (scelta personale), mentre gli altri tesserati stanno trascorrendo la quarantena presso le rispettive abitazioni. Ieri è toccato a 10 calciatrici della Juventus Women, che si sono isolate volontariamente dopo la trasferta portoghese con la nazionale italiana, intanto nelle prossime ore si conoscerà l’esito di altri tamponi al coronavirus. Il club di Andrea Agnelli diramerà comunicati solo in caso di nuove positività, mentre lo stato d’emergenza continuerà almeno fino al 28 marzo.