Juventus: deciso il destino di Fagioli, Dragusin, Ranocchia e Soulé

Dopo averli testati in allenamento e nelle amichevoli, Agnelli ha deciso il da farsi su alcuni talenti bianconeri

juventus soulé giovani

Dopo la prima parte della preparazione estiva, la Juventus ha preso alcune decisioni in merito ai talenti che mister Max Allegri ha avuto modo di testare in prima persona in allenamento e durante le amichevoli. Per Nicolò Fagioli si va verso un prestito in Serie B, possibilmente in un club che gli consenta di giocare con continuità. Il centrocampista classe 2001 è incappato addirittura in una punizione in occasione del match col Cesena per un ritardo. Non era la prima infrazione (in passato anche un coro contro i pescaresi), ma al di là di questo la priorità è quella di farlo giocare e non sembra ci siano al momento club di A disposti a farlo con costanza.

Juventus: Ranocchia via a fine agosto

Daouda Peeters (1999), invece, dovrebbe essere piazzato all’estero, con ogni probabilità a titolo definitivo. Attenzione a Filippo Ranocchia (2001), che molto bene ha fatto fin qui: la priorità è quella di far giocare anche lui, quindi si prospetta una cessione probabilmente in Serie B, ma magari dopo le prime due giornate di campionato. L’assenza concomitante di Arthur, McKennie (squalificato) e potenzialmente Rabiot, potrebbe renderlo utile all’esordio contro l’Udinese.

Soulé promosso da Allegri a pieni voti

Resterà come quinto centrale Radu Dragusin (2002), che all’occorrenza finirebbe in Under 23, mentre Matias Soulé (2003) che ha molto impressionato mister Allegri, sarà promosso dalla Primavera alla seconda squadra e giocherà il campionato di Serie C.