Juventus: un clean sheet che mancava da oltre 6 mesi

Da Juve-Spezia (3-0) del 2 marzo i bianconeri hanno sempre subito gol

juventus clean sheet

Una delle migliori notizie di Malmoe-Juventus è indubbiamente il fatto che i bianconeri siano finalmente riusciti a mantenere la porta inviolata. La Vecchia Signora non chiudeva una partita in clean sheet dal 2 marzo scorso, quando la squadra allenata da Andrea Pirlo batteva lo Spezia all’Allianz Stadium per 3-0 grazie alle reti di Morata, Chiesa e Ronaldo. Da quel giorno in poi, la Juve ha sempre subito almeno un gol, sia nelle gare ufficiali che si sono disputate fino al termine della stagione sportiva 2020-2021. E le cose non sono migliorate con l’arrivo di Massimiliano Allegri, poiché la Juventus è stata sempre perforata nelle amichevoli estive e nelle prime tre gare di Serie A 2021-2022 (Udinese, Empoli e Napoli).

Juventus un clean sheet che vale oro

Essere usciti indenni dal terreno di gioco di Malmoe, con queste premesse, rappresenta un risultato molto importante per i bianconeri e per nulla scontato. Quando le cose vanno male, la prima cosa da fare è tradizionalmente sistemare la fase difensiva e rimettere ordine. Poi si procede per gradi tenendo conto che i risultati sono il miglior toccasana per la testa. Vincere aiuta e abitua a vincere, si dice sempre e ora questa Juventus è chiamata ad un esame importante contro il Milan all’Allianz Stadium. Domenica sera sarà fondamentale dimostrare non tanto di essere guariti, sarebbe troppo presto, quanto di essere in crescita.

Non vanificare la vittoria e il clean sheet di Champions League è il primo obiettivo, se poi arriverà anche una buona prestazione a livello propositivo tanto meglio. Di sicuro per il campionato, visto quello che dice la storia, non prendere gol è una base di partenza importante per giocarsi il titolo o comunque le posizioni che contano in classifica. Il resto lo si vedrà strada facendo, ma la strada intrapresa ieri sera è quella da percorrere.