La Juventus chiama la nuova proprietà del Boca: si parla di Bentancur

Il cambio di presidenza può essere l’occasione per togliere la clausola del 50% sulla rivendita

juventus boca juiors Bentancur

Rodrigo Bentancur è considerato da Sarri il centrocampista del presente e del futuro della Juventus. Il rinnovo fino al 2024 firmato a giugno scorso non è di certo casuale: anche se nella passata stagione l’uruguagio non è stato un titolarissimo, le sue qualità non sono state in dubbio e la crescita di prestazioni in questa stagione ne è la controprova. Respinti gli assalti di Barcellona e Atletico Madrid, la Juve ora vuole assicurarsi di avere il controllo totale sul cartellino di “don Rodrigo”.

Juventus-Boca: nuovi contatti per Bentancur

Nell’accordo per il trasferimento di Bentancur dal Boca Juniors alla Juventus c’è una clausola che stabilisce un guadagno del 50% per gli argentini nel caso di futura rivendita. Una clausola che Fabio Paratici vuole rimuovere da tempo, ma i tempi potrebbero essere finalmente maturi, anche per via del cambio di presidenza. Dopo l’addio di Angelici e l’arrivo di Ameal, con l’inserimento di Riquelme in dirigenza, i bianconeri sperano in un’apertura. Ovviamente, la Juve pagherebbe al Boca un indennizzo (si parla di 10-15 milioni) per togliere la clausola sulla rivendita.

Questo non significa ovviamente che la Vecchia Signora abbia fretta di vendere e monetizzare il cartellino di Bentancur (il valore è già di 80 milioni, si dice), ma la clausola è vista come una sorta di spada di damocle e che non ha alcun senso di esistere ancora.