Editoriali

Juventus, che scempio: via società proprietà e allenatore, dentro Giraudo Agnelli e il direttore!

blancOra basta, meritiamo di più!!! Una cosa del genere alla Juventus non si era mai vista. Non possiamo andare più avanti con questa proprietà e con questa società. Dopo l’ennesima sconfitta di ieri per 3 a 0 contro il Milan a Torino, oggi c’è stata e c’è tutt’ora in corso una riunione lunghissima tra Bettega e Blanc dove si decide il futuro dell’allenatore Ferrara. Secondo le ultime indiscrezioni raccolte da varie redazioni nella serata di ieri e nella mattinata di oggi Jean Claude Blanc ha chiesto al tecnico napoletano di dimettersi, ma la risposta è stata  negativa. Da questo si evince che la fiducia nell’allenatore non c’è più. Inoltre oggi Guus Hiddink ha ottenuto dalla federazione russa l’opportunità di allenare anche una squadra di club e intorno alle 17.00 dalla sede bianconera sono partite alcune chiamate dirette all procuratore del mister russo. Tante voci si sono susseguite compresa quella di un licenziamento di Ferrara. Ad un certo punto la notizia è stata quella di un rinnovo di fiducia a tempo per Ciro, ma secondo tutti i tifosi (vecchiasignora.com e j1897.com) compresi noi questa è stata una scelta scandalosa. Come si fa a rinnovare la fiducia a Ferrara che viene da 3 mesi e mezzo di sconfitte e prestazioni ingurdabili? Come si fa a continuare con un tecnico che non si ritiene più all’altezza? Il VERO problema  è uno solo: non esiste una società e una proprietà. Se Ferrara resterà anche per la partita di Mercoledì contro il Napoli occorre difendere il tecnico come il Milan ha fatto con Leonardo, ad Ottobre,  ma questo non è avvenuto e difficilmente avverrà. Ma i motivi di questo scempio sono tanti e iniziano tutti da quel 2006, data in cui la triade è stata cacciata dall’attuale azionista di maggioranza, ma nononostante tutto non guardiamo al passato. Quali soluzioni ci sono ora? 1) Società ad Andrea Agnelli; 2) Amministrazione economica e sportiva a dirigenti che capiscono di calcio come la tanta amata Triade ( a dir la verità Bettega già è presente in questa società); 3) Cambio di guida tecnica con l’arrivo di Guus Hiddink e non di un traghettatore come si dice nominando tecnici come Zoff e Trapattoni. Noi chiediamo semplicemente di ritornare la Juventus, quella squadra che ha vinto più titoli in Italia , che tutto il mondo invidia e che è tifata da 13 milioni di persone.\r\n\r\ndi Stefano Luongo