Juvemania Juventus news Partite Serie A

Juventus-Catania, le interviste. Del Neri: “Abbiamo una buona mentalità”. Del Piero: “Ci mancano cattiveria e determinazione”

Gigi Del Neri: “Abbiamo buona mentalità”\r\n“Non ci si può far rimontare due gol. Abbiamo sbagliato anche noi, ma certo il finale è stato concitato e confuso, sia per quanto riguarda i tempi di recupero che per quanto riguarda la ripetizione della punizione. Melo non poteva tagliarsi il braccio. E’ un’annata particolare. Noi ci mettiamo del nostro, ma paghiamo a caro prezzo tutto ciò che accade. Dovevamo crescere in attenzione e sfruttare meglio le occasioni. Il Catania ha fatto bene, ma ha pareggiato su un calcio di punizione che non c’era e a tempo abbondantemente scaduto. Di questo si deve tenere conto. Del Piero? E’ da un po’ che lo vedo in questa condizione. Ha trovato un equilibrio giusto e il suo spirito deve essere di insegnamento per chi gioca a calcio. L’ho sostituito perché era stanco, dopo aver lavorato molto bene per 75 minuti. Battere la Roma o il Milan, la Lazio, l’Inter, non è semplice. Probabilmente non siamo maturi per mantenere un equilibrio costante, ma abbiamo comunque una mentalità positiva”.\r\n\r\nAlessandro Del Piero: “Ci mancano cattiveria e determinazione”\r\n”Ora non servono parole. Presentiamoci agli allenamenti con una cattiveria e una determinazione maggiore. Oggi può essere difficile pensarlo perché siamo delusi, snervati, ma è questo ciò che dobbiamo fare. Avere ancora più orgoglio, forse quello che ci è un po’ mancato oggi. Siamo abbattuti in maniera profonda, ma ora dobbiamo pensare e riprenderci subito per finire bene questo campionato. Abbiamo commesso degli errori perché se sei in vantaggio di 2-0 a dieci minuti dalla fine devi portare casa la partita. Detto questo c’è rammarico perché la gara era finita e in una giornata in cui avevi comunque disputato una buona gara, e stavi portando a casa il successo, è un peccato che ci sia stato questo episodio sfavorevole. Quali obiettivi rimangono? Intanto dobbiamo andare in campo a Roma per vincere la partita. Poi ci sono tanti fattori che purtroppo dipendono più dagli altri che da noi, ma noi dovremo avere la capacità di andarci a prendere i punti disponibili”.\r\n\r\nAndrea Barzagli: “Che mazzata!”\r\n“E’ stata una mazzata. Ci siamo cercati perché avremmo dovuto gestire meglio la gara negli ultimi venti minuti. E’ vero, l’arbitro ha dato molto recupero, ma anche noi abbiamo commesso i nostri errori. Peccato perché eravamo tornati padroni del nostro destino e saremmo potuti andare a Roma a giocarci la partita contro la Lazio con la possibilità di andare a due punti da loro, e invece ci siamo fatti sfuggire questa opportunità”.