in

Juventus già campione d’Italia per i bookmakers, quote scudetto crollate

juventus bookmakers scudetto

Dopo la vittoria ottenuta all’Olimpico sulla Lazio, la Juventus è considerata già campione d’Italia da parte dei bookmakers. I tifosi bianconeri fanno tutti gli scongiuri del caso, ma gli scommettitori non credono più ad una rimonta di Napoli (-11) e Inter (-19): a meno di cataclismi, la Juve si avvia verso il suo ottavo scudetto consecutivo, che proietterà la squadra di Allegri ben oltre il mito. Basta fare un giro per i siti di scommesse per rendersi conto di come le quote scudetto siano letteralmente sottoterra: chi scommette oggi 10 euro sulla vittoria del tricolore da parte della Vecchia Signora può vincere al massimo 20 centesimi. Sale, di conseguenza, la quota del Napoli campione d’Italia, che oggi paga tra 20 e 21 volte la posta. Male, molto male l’Inter di Luciano Spalletti, che ora rischia anche di doversi giocare un posto in Champions League fino all’ultima giornata come l’anno scorso. L’Inter tricolore paga addirittura 200 volte la posta.

Quote Triplete ai minimi stagionali

Dato per scontato il tricolore, sono tanti gli scommettitori che stanno guardando alle quote del Triplete bianconero. Sulle piattaforme online di scommesse, sulle quali si può anche giocare al casino online, non c’è omogeneità di quote, ma un po’ ovunque è scesa anche questa opzione: nel giro di pochi mesi, infatti, la possibilità che la Juve vinca tutte e tre le competizioni (scudetto, Champions League e Coppa Italia) è scesa da circa 20 a 11 volte la posta. Complica anche l’arrivo a Torino di Cristiano Ronaldo, il campione portoghese che ha vinto quattro delle ultime cinque edizioni della “coppa dalle grandi orecchie”, i bianconeri sono considerati in primissima fascia anche nella competizione europea.

Domani, intanto, CR7 e soci sono attesi dai quarti di finale di Coppa Italia: Allegri dovrà fare fronte a molte assenze in una gara ad eliminazione diretta e contro un’avversaria che storicamente negli ultimi anni ha dato molto fastidio alla Juventus. L’Atalanta di Gasperini già in campionato ha dato del filo da torcere ai campioni d’Italia e c’è da giurarci che allo stadio Atleti Azzurri d’Italia mercoledì 30 gennaio si assisterà ad un match dai tanti risvolti. La stagione della Juventus passa inevitabilmente anche da questa competizione, alla quale Allegri tiene esattamente come alle altre due. Non è un caso, infatti, che nella conferenza stampa della vigilia il tecnico livornese abbia ribadito che la migliore formazione sarà schierata contro la DEA, mentre sabato prossimo in campionato contro il Parma ci saranno maggiori rotazioni.

CR7 l’insostituibile

L’unico che non ha bisogno di rifiatare è proprio Ronaldo: al netto della squalifica rimediata in Champions League contro il Valencia, infatti, l’asso portoghese è stato risparmiato solo in un’occasione, ovvero in campionato contro l’Atalanta. La Juve, però, incontrò troppe difficoltà ed Allegri fu costretto a mandarlo in campo a partita in corso per raddrizzare un match che si era messo male per i bianconeri. È la conferma che CR7 ha fatto fare a Madama uno step ulteriore in termini di consapevolezza e la sua assenza dal campo si fa sentire oltre che in termini tecnici, in fatto di carisma.