Juventus calciomercato: trattative di oggi, 10 giugno 2015

Berardi torna alla Juve

Juventus calciomercato: notizie e trattative di oggi, 10 giugno 2015. Giornata intensa per il dg bianconero Beppe Marotta, attualmente impegnato in prima persona per il rinnovo del tecnico Massimiliano Allegri: il toscano andrebbe in scadenza a giugno 2016, ma il prolungamento fino al 2017 è una pura formalità. L’incontro è in corso proprio in queste ore presso la sede della Juve in corso Galileo Ferraris: con Marotta e Paratici, il tecnico che ha conquistato scudetto, Coppa Italia e finale di Champions, sta parlando anche di mercato e delle prossime mosse dopo i già importanti acquisti di Dybala e Khedira.\r\n\r\nPare che Allegri abbia detto chiaramente di voler trattenere Simone Zaza, Domenico Berardi e Daniele Rugani. I primi due saranno riscattati dal Sassuolo, secondo ‘Tuttosport’, per circa 30 milioni di euro, mentre il difensore, prelevato a titolo definitivo dall’Empoli già a gennaio, non dovrebbe più finire in prestito alla Sampdoria.\r\n

Juventus calciomercato: giallo Nainggolan

\r\nSecondo l’Unione Sarda, il centrocampista belga Radja Nainggolan sarebbe stato ad un passo dalla Juventus, ma nel primo pomeriggio sono giunte le parole del ds del Cagliari, Stefano Capozucca, ha smentito che sia stato raggiunto alcun accordo tra i due club: si parla di 18 milioni totali, inclusi i cartellini di Andres Tello (titolo definitivo) e il prestito di Federico Mattiello.\r\n

La Juventus su Nainggolan? Sono tutte cavolate. Non creiamo casini inutili. La Roma non può essere scavalcata – dice Capozucca – , al limite si andrà alle buste; con Sabatini ci rivedremo. Ogni settimana devo smentire l’inserimento di altri club. Piano piano ci avviciniamo all’accordo con i giallorossi, vediamo.

\r\nAncora in alto mare la questione Carlos Tevez: nelle prossime ore il centravanti argentino deve dare una risposta definitiva alla dirigenza bianconera, ma a quanto pare non sarebbe una questione di cuore. Il Boca Juniors in questa fase sarebbe defilato: l’argentino sarebbe ingolosito dagli ingaggi faraonici promessigli da Atletico Madrid e soprattutto Paris Saint Germain. Il nome più caldo per la sua sostituzione (numerica) in attacco rimane il croato Mario Mandzukic e l’olandese Robin Van Persie.