Juventus: aumento di capitale dopo il calciomercato, ecco perché

La proprietà bianconera deciderà la cifra sulla base delle operazioni effettuate da qui a fine agosto

juventus aumento capitale calciomercato

Si parla da tempo di un aumento di capitale da parte della Juventus, ma al momento sembra tutto fermo. Inizialmente si era parlato di operazione finanziaria da effettuare entro il 30 giugno, così come la stessa scadenza era stata indicata come il termine per mettere a bilancio 100 milioni di euro di plusvalenze. Le strategie sembrano essere cambiate e a fare il punto della situazione è oggi il quotidiano Sole 24 Ore. Come riporta il giornale di Confindustria, i conti della società bianconera sono in rosso da quattro anni ormai e richiedono risorse.

Aumento capitale Juventus: entità dopo il calciomercato

In realtà c’è già stato un aumento di capitale da 300 milioni a gennaio 2020, ma la crisi per il Covid ha inevitabilmente peggiorato la situazione. Si parla di un altro sostanzioso aumento tra 300 e 400 milioni: Exor sottoscriverebbe la propria quota, ma al contempo si cercano nuovi soci e nuovi strumenti di finanziamento. La cifra definitiva, a quanto pare, sarà decisa solo dopo la sessione estiva del calciomercato, che si concluderà il 31 agosto. Sulla base delle operazioni effettuate e delle eventuali plusvalenze messe a bilancio, si prenderà una decisione definitiva.