Juventus: dal 29 novembre via all’aumento di capitale

Exor sottoscriverà 255 milioni di euro, garantiranno un pool di banche

juventus aumento capitale

Il Consiglio di Amministrazione della Juventus ha dato il via libera alle condizioni definitive per l’aumento di capitale da 400 milioni di euro. Dopo la delibera dell’ultima assemblea degli azionisti, c’è dunque anche il calendario dell’offerta in opzione delle nuove azioni: si parte il 29 novembre con 1.197.226.782 di azioni in nuova emissione. Per i vecchi soci è previsto un diritto di opzione fino al 10 dicembre con uno sconto del 35,32% del prezzo teorico delle nuove azioni.

Aumento di capitale Juventus: garantisce un pool di banche

Agli azionisti della Juventus saranno offerte 9 nuove azioni per ogni 10 possedute al prezzo di 0,334 euro ciascuna. Exor, che detiene il 63,8% del capitale sociale, si è impegnata a sottoscrivere la propria quota per 255 milioni, di cui 75 sono già stati anticipati. Inoltre, il cda della Juve, ha sottoscritto un contratto di garanzia con un pool di banche ed istituti di credito. Ci sono Goldman Sachs International, J.P. Morgan AG, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A. e UniCredit Corporate & Investment Banking. Questi istituti si sono impegnati a sottoscrivere le nuove azioni rimaste eventualmente inoptate per un totale di 144,9 milioni di euro.