Juventus: 160 milioni di plusvalenze, ma occhio ai costi per gli agenti

Nelle ultime operazioni in uscita della Juve ci sono ricche commissioni per i procuratori

juventus plusvalenze costi agenti

In questi giorni si è parlato tanto delle plusvalenze realizzate dalla Juventus con le cessioni perfezionate dal CFO Fabio Paratici, ma ci sono degli aspetti che spesso sfuggono ai più, come i cosiddetti oneri accessori, ovvero le commissioni per gli agenti. Il club di Andrea Agnelli ha realizzato qualcosa come 160 milioni di euro di plusvalenze in un solo anno, mettendo a posto i conti “provati” dallo sforzo effettuato per Cristiano Ronaldo. Dai comunicati, però, emergono anche i costi accessori per gli agenti, di cui parla oggi Nicola Balice su il bianconero.com.

I costi per gli agenti tra le plusvalenze della Juventus

All’agente di Fali Ramadani, ad esempio, vanno 3 milioni di euro per l’operazione che ha portato Miralem Pjanic al Barcellona per 65 milioni. La cifra dovrebbe contenere anche gli stipendi che il centrocampista bosniaco avrebbe dovuto ricevere l’anno prossimo come indennizzo per aver rinunciato alle quattro mensilità del lockdown. È di circa 1 milione di euro (circa il 20% dell’operazione) la cifra per gli agenti di Stephy Mavididi, attaccante ceduto al Montpellier per 6,3 milioni, con plusvalenza da 4 milioni.

La stessa percentuale sarà riconosciuta agli agenti che si sono occupati dello scambio Felix Correia-Pablo Moreno tra Juventus e Manchester City: lo spagnolo si trasferisce al City per 10 milioni con plusvalenza da 7,6 milioni di euro, con 2 milioni vanno ai procuratori.