Juventus: tra 14 e 20 partite in 6-8 settimane, Agnelli non esulta

Sarri ripartirà dalla formazione che ha battuto l’Inter, ma le rotazioni saranno decisive

juventus 14-20 partite

Il calcio riparte ma è subito polemica e tra i club meno d’accordo con il calendario ci sono Juventus, Inter e Milan. Bianconeri e rossoneri si dovrebbero affrontare il 13 giugno per la semifinale di Coppa Italia e poi giocarsi un’eventuale finale il 17, prima di scendere in campo il 20 giugno per la 27a giornata di campionato. Polemica anche l’Inter di Conte, che minaccia di mandare a Napoli la Primavera (si dovrebbe giocare il 14 giugno). Insomma: tutti uniti per non far fallire il calcio, ma anche no. Appena è stata annunciata la ripartenza, secondo quanto riportano oggi Il Giornale, Gazzetta dello Sport e altri quotidiani, le polemiche tornano ad infuriare. Ma andiamo ad analizzare il calendario della Juventus di Andrea Agnelli.

Il club allenato da Maurizio Sarri sarà uno dei primi a ripartire e dovrà sostenere tra campionato, Coppa Italia e Champions League tra le 14 e le 20 partite in 6 o al massimo 8 settimane. Un tour de force pazzesco nel quale saranno inevitabilmente decisive le rotazioni. Al momento il club bianconero ha tutti a disposizione tranne Merih Demiral, che è sulla via del recupero e dovrebbe farcela per la ripresa del campionato, ma ovviamente non potrà prendere parte alle partite di Champions League, essendo stato escluso dalla lista Uefa per la seconda parte di stagione.

La Juventus riparte dalla formazione anti-Inter

Sarri ha a disposizione 19 giocatori di movimento , ma deve sperare che quelli particolarmente propensi agli infortuni non si fermino: se i vari Douglas Costa, De Sciglio, Khedira, che sono stati fin qui più in infermeria che in campo dovessero infortunarsi ancora, la Juventus dovrebbe chiedere gli straordinari a diversi elementi con il rischio di scoppiare prima del tempo. L’impressione è che a livello di scelte il mister ripartirà dalla formazione che l’8 marzo ha battuto l’Inter per 2-0, con Bentancur preferito a Pjanic in cabina di regia, Ramsey nel ruolo di mezzala destra e Costa a completare il tridente con Ronaldo e Dybala. Poi si ruoteranno i titolari in base agli impegni e alla fatica psico-fisica. Si giocherà ogni 2-3 giorni e di tempo per recuperare non ce ne sarà.