Juve: Suarez scalza Dybala? L’argentino aspetta ancora il rinnovo

Tra rinnovo e incastri per l’impiego con gli altri campioni, ecco quale sarà il futuro di Paulo Dybala

juve suarez dybala rinnovo

La Juve è vicinissima a Luis Suarez ed inevitabilmente i tifosi si interrogano su quale sarà il destino di Paulo Dybala. Il falso nueve dell’ultima stagione bianconera, difficilmente potrà giocare contemporaneamente assieme all’uruguagio e a Ronaldo nel tridente. Gli equilibri non sono facili da trovare ed è più probabile che la Joya e il Pistolero si alternino. Qualcuno ripropone il 4-2-3-1 di allegriana memoria, quando Dybala partiva dietro la prima punta Higuain. Allora, però, agivano sulle fasce due giocatori molto generosi come Mandzukic e Cuadrado. Oggi ce lo vedreste CR7 a fare l’ala tornate sul versante sinistro?

Insomma, per Andrea Pirlo non sarà facile trovare la quadra, ma sempre meglio avere problemi d’abbondanza che si mancanza. Del resto, lo stesso nuovo allenatore ha negato che Dybala possa essere un problema. “Paulo non è mai stato sul mercato, siete voi che mettere in giro queste voci. Appena rientrerà farà parte del progetto”, ha sottolineato, ricordando che al momento il numero 10 della Juventus sia ai box per infortunio. Dopo una prima parte di riabilitazione a casa, il 10 ha ripreso a lavorare al JTC della Continassa nei giorni scorsi. Si spera di averlo a disposizione già per la prima giornata di campionato il 19-20 settembre, ma si spera anche che nel frattempo arrivi l’intesa per il prolungamento.

Juve-Dybala: offerta per il rinnovo da limare

L’accordo attuale scade nel 2022, ma la dirigenza bianconera ha già fatto pervenire al suo agente Jorge Antun una proposta di aumento dagli attuali 7,3 a 11 netti. Dybala chiede ancora qualcosa in più, ma nulla a cui non si possa arrivare. Fabio Paratici vuole prima risolvere altri nodi di mercato in uscita per recuperare un tesoretto, poi dovrebbe finalmente accontentare la Joya. A quel punto, l’argentino diventerà il calciatore più pagato della Vecchia Signora dopo Ronaldo, ma il riconoscimento sembra ampiamente meritato considerato che, ad oggi, guadagnino più di lui anche de Ligt e Rabiot.