Editoriali

Juve: con il ritorno di Bonucci (e l’addio di Caldara) la difesa è più vecchia e logora

Bonucci Barzagli Chiellini Juve
© foto www.imagephotoagency.it

Senza Caldara e con Bonucci: cosa cambia per la difesa della Juventus 2018-2019, i bianconeri ci guadagnano o ci perdono?

Ormai è cosa fatta: ancora poche ore poi la Juventus ricomporrà la cosiddetta BBC, costituita da Andrea Barzagli, Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. Non esultano più di tanto i tifosi bianconeri, per una serie di motivi. Innanzitutto lo scambio con il Milan alla pari per Mattia Caldara e il prestito con diritto di riscatto di Gonzalo Higuain: la maggior parte dei supporters bianconeri considera l’operazione un triplo favore ai rossoneri, considerati i due giocatori importanti che andranno a rafforzare la rosa di Gattuso, che perde invece un elemento che lo scorso anno ha molto deluso.

Nonostante la cessione di Bonucci, infatti, lo scorso anno la Juve ha subito meno gol della stagione precedente (24 contro 27) e segnato anche di più senza i suoi proverbiali “lanci”. Il Milan, invece, non ha guadagnato alcunché, finendo la stagione fuori dall’obiettivo minimo, ossia la Champions League. Insomma, una stagione che ha confermato come il numero 19 renda il massimo in un particolare ambiente come quello bianconero e con compagni di un certo tipo, mentre fuori da quel contesto vada fortemente in difficoltà. Sono in tanti, infatti, ad essere convinti del fatto che Bonucci abbia tratto vantaggio nella sua carriera della vicinanza di Chiellini e Barzagli, che però ora potranno aiutarlo ben poco.

La BBC… che fu

Considerato che Bonucci stesso ha già compiuto 31 anni, la BBC si potrà difficilmente ricomporre perché Barzagli ne ha 37 e Chiellini 33. Inoltre, entrambi hanno confermato nelle ultime stagioni di essere frequentemente soggetti ad infortuni muscolari, esattamente come l’altro centrale Medhi Benatia (31). Insomma, in attesa di capire cosa ne sarà di Daniele Rugani e se in caso di sua cessione sarà sostituito, con il ritorno del capitano del Milan la Juve si trova in rosa quattro difensori centrali non propriamente giovanissimi e per giunta logori. Se con Cristiano Ronaldo si era fatto un passo in avanti in chiave Champions, la difesa ora è stata rafforzata o indebolita se confrontata con le altre big europee?

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi