in

Juve news mercato: Il Barcellona si fionda su Bentancur

juve news mercato Bentancur

Rodrigo Bentancur si è confermato in questi giorni uno degli astri nascenti del calcio mondiale. Il centrocampista della Juventus, 21 anni compiuti pochi giorni fa, sta giocando un Mondiale di altissimo livello con la maglia della nazionale uruguayana e il suo valore di mercato continua a salire. Pregevole la prestazione di ieri contro il Portogallo di Cristiano Ronaldo: Bentancur ha offerto a Cavani l’assist per il secondo gol e ha poi umiliato Bernardo Silva con un tunnel di tacco, che ha ricordato una giocate che in passato riuscì al madri dista Redondo.

Secondo quanto riferisce Don Balon, la prestazione avrebbe letteralmente incantato il tecnico del Barcellona, Ernesto Valverde, che lo avrebbe così chiesto alla sua dirigenza. Il club catalano vorrebeb così far valere la presenza in rosa di Luis Suarez per provare a strappare alla Juventus il centrocampista che fin qui in bianconero non ha giocato moltissimo, perché chiuso da Pjanic, Khedira e Matuidi. L’arrivo di Emre Can (nonché quello di un altro innesto in mediana), se possibile, renderà ancora più difficile all’ex Boca trovare spazio tra i titolari di Massimiliano Allegri, ma al momento non sembrano esserci le condizioni per una cessione, anche perché la fiducia di tecnico e società non gli sono mai mancate.

Per cedere Bentancur, infatti, il dg Beppe Marotta dovrebbe ricevere un’offerta irrinunciabile, ben superiore ai 20 milioni stimati dalla Lazio. Sì, perché secondo le ultime indiscrezioni di mercato, il club biancoceleste avrebbe fatto proprio il nome dell’uruguayano nella trattativa per Sergej Milinkovic-Savic: 100 milioni e il cartellino dell’ex Boca per cedere il serbo. Insomma, la valutazione di Rodrigo sarebbe stata stimata in 20 milioni di euro da parte dei capitolini, ma visto le cifre che circolano sul calciomercato internazionale, le ultime prestazioni del gioiellino bianconero e i margini di miglioramento che ha, anche 40 milioni sembrano essere indubbiamente pochi.