Editoriali

Juve fuori ma Chiellini out è il vero problema

Atalanta Juventus editoriale chiellini
© foto www.imagephotoagency.it

A tutti i top club europei capita prima o poi di perdere una partita, la Juve reagirà ma ora ha un serio problema in difesa

L’ho detto nel pomeriggio a Top Planet, l’ho detto nei commenti pre partita e durante la partita, l’ho detto nelle pagelle post partita: la cosa che mi fa più rabbia è che in questa partita non si sia giocato con tutte le riserve possibili. Dopo 4 coppe Italia vinte mi aspetto che questa sia una competizione che si possa anche lasciare per strada. Certo, perdere non mi fa mai piacere e men che meno perdere 3-0, ma oggi la cosa che mi fa più arrabbiare è l’infortunio a Chiellini, che si va ad aggiungere a quello di Bonucci e alla partenza di Benatia falcidiando un reparto già abbastanza compromesso di suo. Contando che anche Barzagli non è pronto, già domenica giocheremo con 2 centrali soli: Rugani (che fin qui ha fatto molta panchina) e Caceres (che è appena arrivato e non sappiamo in che condizioni sia). Oltretutto abbiamo rischiato in questa competizione che sottolineo, ad oggi per noi è abbastanza inutile, Ronaldo, Dybala, Szczesny. Non si può correre questi rischi. Oltretutto contro un’ Atalanta super motivata e fisica che in casa non lascia scampo a molti. Un’ Atalanta per cui la coppa Italia sì sarebbe un obiettivo. Non dico si doveva andare a perdere volontariamente non sia mai; certo evitare che qualcuno di assolutamente indispensabile come appunto Chiellini potesse farsi male.

E veniamo alla partita. Si sono salvati solo Bernardeschi e forse Szczesny. La Juve molto criticata con la Lazio è capitolata oggi, quando ha giocato pure in parte meglio della volta scorsa. C’è stata la grandissima differenza che l’Atalanta a dispetto dei laziali ha finalizzato e che soprattutto i bergamaschi hanno tenuto botta fino al 90mo senza crollare nel finale. Di contro la Juve ha avuto probabilmente un approccio troppo soft. Saranno paghi i fans di ”Cancelo sempre” e ”Allegri ignorante vedi che entra Cancelo e vinci?”. Infatti Cancelo oggi è stato un totale disastro, una catastrofe, segno evidente che il calcio non è così matematico e un giocatore che magari la volta prima gioca bene capita che la volta dopo giochi male. Saranno paghi e forse chi lo sa anche appagati quelli del centrocampo a 2 invece che a 3. Infatti, Allegri mette Matuidi esterno e centrocampo a 2 ma le cose non sono andate proprio tanto bene, tanto che nel corso della partita ha poi dovuto cercare di correggere, questa volta senza riuscirci come a Roma. Saranno contenti il fronte che ”vedi quando si gioca male si perde”, ma in realtà la partita soprattutto nel secondo tempo è stata assai equilibrata con occasioni solo per la Juve e di fatto solo il 3-0 dell’Atalanta, fra l’altro nuovo regalo nostro con De Sciglio. Il fatto è che vedete succede di perdere a volte. Anche a Real Madrid Barcellona Psg Bayern e Manchester vari e chi più ne ha più ne metta, capita di perdere. A noi capita di rado, ma è scientificamente provato che prima o dopo accade basta aspettare. Non ci abituiamo mai perché perdiamo molto poco. Ma non siamo immuni. Complimenti comunque all’Atalanta di Gasperini, gran bella squadra che mette sotto molti.

Juve: serve un centrale difensivo

Sono convinto che la squadra reagirà, da questo punto di vista i nostri ragazzi sono maestri nella concentrazione e nelle pronte reazioni. Mi auguro che la Juventus corra ai ripari andando a prendere un altro centrale. Credo che far partire Benatia sia stato un grosso errore. Certo l’unico centrale di livello che oggi sembra esser sul mercato è Godin dell’ Atletico Madrid e qualcosa mi dice che non ce lo vendono.