Juve: Alex Sandro mette nel mirino l’Atalanta, stagione finita per De Sciglio?

La questione terzino sinistro sarà cruciale nella prossima stagione per la Juventus

juve alex sandro de sciglio

Maurizio Sarri dovrà gestire un’emergenza che ai tifosi della Juve ricorda il punto nevralgico raggiunto lo scorso anno con Massimiliano Allegri. Allora i bianconeri avevano già lo scudetto in tasca, mentre stavolta è ancora tutto in gioco. A preoccupare soprattutto è la questione terzini, con Alex Sandro e Mattia De Sciglio fuori in concomitanza. A rendere tutto più difficile per la sfida di domani contro il Lecce ci si è messo Danilo, con un’espulsione a risultato acquisito in quel di Bologna, che non è stata gradita nemmeno dalla dirigenza.

Juve: ottimismo per Alex Sandro

Il mister vive a stretto contatto con lo staff atletico e medico della Juventus e alla Continassa traspare ottimismo sulla possibilità di riavere almeno Alex Sandro intorno all’11 luglio, quando si giocherà all’Allianz Stadium la delicatissima sfida contro l’Atalanta. Il brasiliano si sta sottoponendo a terapie per curare la lesione di primo grado del legamento collaterale mediale rimediato nella finale di Coppa Italia contro il Napoli.

Urgono terzini dal mercato

C’è pessimismo, invece, per Mattia De Sciglio, le cui condizioni saranno valutate nuovamente tra una settimana circa. L’impressione, visti i precedenti infortuni dell’ex Milan, è che la sua stagione sia già conclusa, come quella di Sami Khedira. Insomma, se nell’immediato Sarri si inventerà qualcosa, la Juve dovrà sicuramente fare meglio in sede di mercato per i terzini del futuro. De Sciglio sarà sicuramente ceduto al termine di questa stagione, anche se al Barcellona non sembra più interessare. Il tecnico bianconero spinge per Emerson Palmieri del Chelsea, ma se rimarrà Sandro non sarà preso un concorrente diretta, bensì un comprimario che potrebbe essere Luca Pellegrini. Il ragazzo prestato al Cagliari dopo lo scambio con Leonardo Spinazzola continua ad essere uno dei più positivi in termini di assist di tutta la Serie A, forse riportarlo a casa non è una cattiva idea.