Infortuni Juventus Primo Piano

Infortunati Juventus: Lemina torna in campo

Lemina infortunati juventus
Scritto da Redazione JM

Infortunati Juventus: buone notizie per Massimiliano Allegri a due giorni dalla sfida contro il Crotone, Lemina corre sul campo

Infortunati Juventus: buone notizie per Massimiliano Allegri a due giorni dalla sfida contro il Crotone, recupero della 18.a giornata di Serie A. Oggi, sul campo centrale di Vinovo si è rivisto Mario Lemina, infortunatosi alla schiena in Coppa d'Africa. Alcune indiscrezioni volevano il gabonese costretto a stare lontano dai campi di gioco per diversi mesi.

Lemina, invece, corre già sul campo ed oggi si è dedicato ad esercizi di atletica e tecnica. Non sarà in campo mercoledì alle 18 contro i calabresi, ma il suo rientro alla piena attività appare assai vicino. Ad assistere all’allenamento di oggi, c’era anche il ct dell’Argentina, Edgardo Bauza, che si è intrattenuto con Massimiliano Allegri oltre che con i nazionali albicelesti Higuain e Dybala.

In attesa dell’allenamento di domani, che sarà seguito dalla conferenza stampa di Massimiliano Allegri alle 13:30, oggi hanno parlato due top della rosa bianconera. Juan Cuadrado ha parlato a Sky e Mediaset esprimendo tutta la sua soddisfazione per il gol messo a segno ieri:

“Sono molto contento: ho visto quella palla arrivare e ho pensato di calciare - dice il colombiano - , sono stato anche un po' fortunato ma al termine degli allenamenti ci fermiamo sempre a lavorare sui tiri, è stato fantastico... un gol così magari ti riesce una volta ogni dieci tentativi! La cosa più importante, però, è stata vincere, con una grande prestazione di squadra. Personalmente spero di segnare ancora, magari gol altrettanto importanti. Noi cerchiamo sempre di vincere, in ogni partita. Sappiamo che gli altri ci inseguono, stanno lì dietro e aspettano l'opportunità per avvicinarsi, ed è per questo che vogliamo sempre fare risultato. Adesso andiamo a Crotone e ci aspetta una partita difficile, che dovremo affrontare con la stessa determinazione e la stessa voglia di fare tre punti. Sicuramente con questo nuovo modulo sto avendo maggiori possibilità di giocare, e per fortuna stiamo andando molto bene. Al di là dei moduli, però, è la voglia di sacrificarsi di tutta la squadra a fare la differenza, a partire dagli attaccanti fino a Gigi e Neto che stanno in porta. Questo è il segnale forte che stiamo dando, la nostra forza: giochiamo tutti per la squadra, con la stessa voglia di fare risultato e di soffrire tutti insieme nei momenti in cui c'è da soffrire. Ogni volta che scendiamo in campo, dobbiamo mantenere questo atteggiamento. La Champions è una competizione diversa: al di là dei moduli, conterà la voglia di fare risultato e la determinazione che metteremo quando scenderemo in campo. La Juve, ovviamente, è una grande squadra, e quando giocare cerca sempre di arrivare più in alto possibile. Prima della Champions ci sono ancora tante partite da affrontare, poi ci penseremo... Chiaramente, sempre e comunque con la voglia di essere al 100%. Il ritorno alla Juve in estate? Nella vita ci sono dei momenti in cui devi fare delle scelte: quando sono venuto qua il primo anno in prestito mi sono trovato benissimo, ero felicissimo di essere tornato in Italia, così come lo era la mia famiglia, e con la Juve ho vinto campionato e Coppa Italia. La scorsa estate ho scelto di voler tornare, e grazie a Dio ci sono riuscito: ora spero di vincere ancora tante cose qui con la Juve! Ringrazio comunque il Chelsea per quello che ho vissuto là, e sono contento che anche loro stiano andando bene in campionato”.

Verso Crotone-Juve: Pjanic

Dopo l’allenamento di oggi, Miralem Pjanic si è trattenuto davanti alle telecamere di JTV:

"Abbiamo conquistato tre punti davvero importanti - sottolinea tornando su Juve-Inter - , contro un avversario di grande spessore. Non è stata una gara semplice. Credo sia stato un successo meritato, ottenuto lottando fino alla fine. Giochiamo bene e subiamo poco". Sulla corsa scudetto: "Il cammino verso lo scudetto è ancora lungo, ma siamo sulla buona strada. La condizione è buona, stiamo giocando bene e subiamo poco. Ieri abbiamo affrontato un avversario complicato, ma in casa abbiamo sempre dimostrato la nostra forza, perdiamo pochi punti e si è visto il perché. Anche il pubblico è stato fantastico, fin da quando siamo entrati in campo per il riscaldamento. È bello sentire la spinta dei nostri tifosi e vogliamo ripagarli con i trofei. Ora ci sarà la fase più importante del campionato e dovremo essere pronti. Più andiamo avanti e meno avremo possibilità di sbagliare. Dietro non molleranno e noi dobbiamo semplicemente continuare così. Il cammino verso lo scudetto è ancora lungo, ma siamo sulla buona strada. La partita contro il Crotone non è semplice, perché arriva subito dopo il successo sull'Inter, ma dobbiamo prendere i tre punti fondamentali per tenere a distanza Roma e Napoli. Higuain? Con Gonzalo mi trovo bene, sia fuori che in campo. Ieri è stato lui a mettermi davanti alla porta, ho sbagliato e potevo sicuramente fare meglio. La nostra intesa sta migliorando, come quella con tutti i compagni. In questa squadra ci sono giocatori fenomenali ed è facile capirsi. Meglio un assist o un gol? Per me è lo stesso. Metto sempre la squadra davanti a tutto. Le punizioni? Risolvere le partite con i calci piazzati è un'arma in più e noi abbiamo la fortuna di avere tanti giocatori bravi. Ci fermiamo spesso a fine allenamento a provarli. Con Dybala facciamo anche delle sfide. Per ora siamo 2-2".

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi