Infermeria Juve, il punto sugli infortunati: altre due settimane per Alex Sandro

De Ligt è quasi pronto, per Chiellini si teme un lungo stop, Ronaldo e McKennie in attesa di tampone

infermeria juve infortunati chiellini alex sandro de ligt

All’indomani della vittoria sulla Dinamo Kiev per 2-0, la Juventus di Andrea Pirlo si proietta subito sul prossimo impegno, ovvero la partita casalinga contro l’Hellas Verona in programma domenica sera, ore 20:45, all’Allianz Stadium. Il primo ad alzarsi dopo il volo di rientro dall’Ucraina è oggi Giorgio Chiellini, atteso al J Medical per il consulto medico dopo l’ennesimo infortunio muscolare rimediato. Nella migliore delle ipotesi, il 36enne centrale si fermerà per un paio di settimane. Il suo posto sarà preso contro l’Hellas da Demiral, ma attenzione a Matthijs de Ligt che domenica 25 ottobre potrebbe quantomeno andare in panchina.

Infermeria Juve: il punto sugli infortunati

Ha bisogno di altri 10-15 giorni Alex Sandro, il cui infortunio muscolare si è rivelato più serio del previsto e anziché le due settimane pronosticate inizialmente, alla fine starà fuori un mese e mezzo. Diversa la situazione di Cristiano Ronaldo e Weston McKennie, che sono in attesa di un tampone negativo per riprendere l’attività al JTC della Continassa. Se arriverà già oggi un esito con bassa carica virale, inoltre, potranno prendere parte a Juventus-Barcellona in programma il 28 ottobre, altrimenti non se ne farà nulla, poiché bisogna consegnare all’Uefa il documento con 7 giorni di anticipo.