Infermeria Juve: solo Dybala da recuperare, quando rientra

La Joya è l’unico calciatore non a disposizione di Pirlo, ecco quando lo sarà

infermeria juve dybala

Con la guarigione dal Covid di Alex Sandro ufficializzata ieri, nell’infermeria della Juventus vi è rimasto solo Paulo Dybala. Un’ottima notizia per Andrea Pirlo, che finalmente potrà avere a disposizione il gruppo al completo per il tour de force di febbraio. Stasera contro la Spal il tecnico bianconero farà turnover perché alcuni elementi di spicco della rosa lamentano qualche dolorino e anche perché è giusto dare minutaggio a chi fin qui ha giocato meno. L’obiettivo è ovviamente quello di battere la Spal e conquistare la doppia semifinale di Coppa Italia contro l’Inter, per riempire il calendario altri due appuntamenti.

Infermeria Juve: doppie sedute quotidiane per Dybala

Dybala continua il suo programma di recupero personalizzato con due sedute al giorno dopo la lesione di basso grado al legamento collaterale del ginocchio sinistro. Il numero 10 della Juve si sottopone a terapie, sessioni in piscina e agopuntura, poiché vuole tornare al massimo il più presto possibile. I suoi tempi di recupero, dopo il ko col Sassuolo del 10 gennaio, erano stati stimati in 20-25 giorni, ma probabilmente ne servirà qualcuno in più, giusto per evitare ricadute.

Insomma, Dybala salterà ancora alcune partite dopo quella di stasera: non ci sarà sabato contro la Sampdoria e nemmeno nell’eventuale semifinale di andata di Coppa Italia contro l’Inter (si facciano tutti gli scongiuri del caso) in programma a San Siro il 3 febbraio. Il 6 febbraio c’è poi Juve-Roma di campionato e in quell’occasione la Joya potrebbe essere convocato e andare in panchina, mentre è più plausibile un suo impiego nell’eventuale ritorno delle semifinali di Coppa Italia in programma il 9 o il 10 febbraio. Sabato 13 febbraio c’è in calendario Napoli-Juve e mercoledì 17 torna la Champions con Porto-Juventus.