Icardi, resta solo la Juventus: contatti Paratici-Wanda ma…

icardi juventus paratici wanda

La prima cosa che ha fatto Antonio Conte all’Inter è stato scaricare Mauro Icardi. L’ex tecnico della Juventus ha avvisato la dirigenza, che a sua volta ha informato la moglie-agente, che l’attaccante argentino non è gradito per tutto quanto accaduto nel recente passato. Icardi e famiglia sono dunque partiti per le vacanze con un foglio di via e senza un’alternativa concreta. Sì, perché Wanda Nara ribadisce ufficialmente che suo marito vuole rimanere in nerazzurro a tutti i costi, ma gli imminenti arrivi di Dzeko e Lukaku sostanzialmente lo mettono fuori dai giochi.

Nei giorni scorsi si è parlato di un interesse di Roma e Napoli, che però hanno impiegato pochissimo a tirarsi indietro. Icardi ha una clausola rescissoria per l’estero da 110 milioni di euro, ma al momento non sembra esserci un club disposto a spendere quella cifra, oltre che il centravanti stesso vorrebbe rimanere in Italia. La Juve sarebbe l’unica soluzione plausibile, ma anche se Fabio Paratici ha avuto contatti verificati con Wanda, al momento non ci sono le condizioni per il trasferimento.

Icardi alla Juventus solo alle condizioni di Paratici

L’Inter, infatti, propone uno scambio alla pari con Paulo Dybala, ma le valutazioni dei due argentini non collimano. Inoltre, mentre la Juventus non ha alcun obbligo di vendere la Joya a tutti i costi, l’Inter è invece costretta a dare Icardi al miglior offerente perché altrimenti rischia di sminuire ulteriormente un investimento che è già stato bocciato dal nuovo allenatore. Una brutta gatta da pelare per Beppe Marotta, che o accetterà le condizioni della Juventus (offerta massima di 50-60 milioni senza contropartite) oppure sarà costretto a tenersi fuori rosa il giocatore con l’ingaggio più pesante.

Jmania.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI.