Icardi-Juventus: Paratici ha quattro carte da giocare

L’ex capitano dell’Inter è il preferito dalla dirigenza Juve, le contropartite per il PSG

icardi juventus contropartite

Sembra essere ormai corsa a due per il ruolo di prima punta nella Juventus 2020-2021 tra Mauro Icardi e Arkadiusz Milik. Il centravanti del Napoli è sponsorizzato da mister Sarri e dal portiere Szczesny, suo compagno di nazionale. In realtà il tecnico sarebbe favorevole a trasportare una colonia partenopea a Torino, poiché non è riuscito a plasmare sul suo credo la rosa bianconera attuale come invece era riuscito a fare Napoli. Si dice sia un grosso limite, quello degli allenatori che riescono a ottenere dei risultati solo con determinati giocatori che si portano poi dietro ovunque si trasferiscano, ma alla Juve la decisione ultima sull’aspetto tecnico spetta al duo Paratici-Nedved.

Paratici e Nedved preferiscono Icardi a Milik

E sia il direttore generale sia il vicepresidente sembra preferiscano Icardi, ritenuto il partner perfetto sia per Cristiano Ronaldo sia per Paulo Dybala. Posto che prima ci sarà da risolvere la grana Higuain, che secondo i giornali continua il suo muro contro muro nei confronti del club, l’ex capitano dell’Inter rimane la prima scelta dell’attacco, secondo il Corriere di Torino. Nonostante l’emergenza stia abbassando notevolmente i valori dei cartellini, il PSG che riscatterà Icardi per 70 milioni dall’Inter, non vuole fare sconti. Una clausola di rivendita prevede un aggravio di 15 milioni in caso di cessione di Maurito in Italia, ma la Juventus non sembra spaventata.

Le contropartite per il PSG: decide Allegri?

Paratici può mettere sul piatto di Leonardo quattro contropartite sulle quali sarà poi lo stesso dirigente del PSG a fare le proprie valutazioni, magari assieme al prossimo allenatore dei parigini, che pare possa essere davvero Massimiliano Allegri. Mattia De Sciglio è già stato vicino ai campioni di Francia (scambio con Kurzawa saltato ad affare praticamente fatto), Miralem Pjanic poteva firmare per il PSG già l’anno scorso e nei giorni scorsi ha inviato un messaggio chiaro al vice di mister Max, Landucci. Occhio anche ai brasiliani Alex Sandro e Douglas Costa, due pedine che godono di grande stima sotto la Tour Eiffel e che seppur per motivi differenti non direbbero no ad un trasferimento in Francia.