in

Icardi-Juve: il piano di Paratici per prenderlo con lo sconto

icardi juve paratici

Mauro Icardi si presenterà regolarmente in ritiro con l’Inter tra qualche giorno, ma secondo i quotidiani sportivi nel suo futuro c’è la Juve. Il club bianconero, secondo Tuttosport, è l’unico a poter soddisfare le richieste della moglie-agente Wanda Nara, anche se l’argentino piace e non poco a Roma e Napoli. I partenopei, però, al momento si sentono a posto così in attacco, mentre i giallorossi stanno cercando di alleggerire il monte ingaggi. Insomma, solo la Juventus potrebbe accogliere il centravanti che Antonio Conte ha già scaricato, ma Fabio Paratici vuole prenderlo solo alle sue condizioni.

In un primo momento si era parlato di un Icardi fuori rosa già dal primo giorno di ritiro con l’Inter, ma le richieste di Conte non sono state accolte, perché significherebbe deprezzare ulteriormente un centravanti che negli ultimi mesi ha già perso molto del suo valore. Beppe Marotta continua a valutarlo 110 milioni di euro, ma sa bene che dopo 2 mesi in tribuna e un finale di stagione deludente, non potrà chiederne nemmeno la metà. Insomma, nessuno pagherà la clausola rescissoria valida solo per l’estero e in scadenza il 15 luglio.

Icardi alla Juve, Higuain all’Inter?

Inoltre, Marotta sta facendo fatica a reperire le finanze necessarie ad acquistare Dzeko e Lukaku, i due obiettivi dichiarati di Conte, ragion per cui alla fine si dovrà accontentare di quello che la Juve offrirà, magari prendendo pure Gonzalo Higuain (che fin qui ha rifiutato tutte le altre destinazioni italiane) come contropartita tecnica, perché Paratici di dare Paulo Dybala ai milanesi non ha alcuna intenzione. Icardi è comunque considerato l’elemento giusto per completare un attacco nel quale saranno confermati sicuramente la Joya, CR7, Bernardeschi e Douglas Costa. Maurito sarebbe “il quinto elemento”, per dirla con il titolo di un film, che andrebbe ad occupare lo spazio che lasceranno le cessioni sempre più probabili di Mario Mandzukic e Moise Kean.