Higuain: sarà un addio agevolato, la Juve disposta a rinunciare a soldi

La Juventus farà di tutto per rendere più semplice l’addio di Higuain

higuain juventus addio agevolato

Laa Juventus agevolerà il trasferimento di Gonzalo Higuain in un altro club. Con il 32enne centravanti argentino, il club bianconero ha sostanzialmente un patto che prevede il massimo impegno da qui al termine della stagione, poi Fabio Paratici si siederà con il fratello-agente e troveranno una soluzione. Il Pipita ha un contratto che lo lega alla Juve ancora fino al 2021 e, secondo quanto dichiarato nelle passate settimane dal papà, il calciatore vorrebbe rispettarlo per poi scegliere la nuova squadra da calciatore libero.

Il patto tra Higuain e la Juventus

Una soluzione che la Juve deve scongiurare per una serie di motivi. Innanzitutto Paratici ha la necessità di abbassare il tetto ingaggi e Higuain ne ha uno molto pesante da 7,5 milioni netti (oltre 10 lordi). Per di più, l’ex Napoli e Real Madrid pesa a bilancio per circa 18 milioni e in un momento così delicato le casse del club non possono permettersi operazioni molto onerose. Ciascuno dovrà insomma fare la sua parte e la Juve ha già promesso agevolazioni in caso di addio anticipato sulla naturale scadenza del contratto, come rivela Antonio Barillà de La Stampa. Al di là dell’ultimo periodo in cui c’è stata qualche piccola tensione per il rientro in Italia, la professionalità di Gonzalo non è mai mancata in bianconero e con questi elementi la proprietà del club ha sempre un occhio di riguardo.

Il futuro del Pipita

Attualmente le squadre maggiormente interessate al Pipita sembrano il River Plate e gli americani di DC United e La Galaxy. La dirigenza bianconera è intenzionata a venire incontro a chiunque voglia rilevare il cartellino di Higuain. Con gli argentini, ad esempio, si potrebbe parlare di alcune giovani contropartite che a bilancio andrebbero a pareggiare il costo del centravanti. Agli americani, invece, si potrebbe fare uno sconto andando poi a trattare con il calciatore sulla buonuscita.