Higuain: “Il 24 agosto torno ad allenarmi, ho un contratto con la Juventus”

Il Pipita gela la Juve, che senza il suo addio non potrà acquistare un nuovo centravanti

higuain contratto juventus

Gonzalo Higuain non ha alcuna intenzione di rinunciare all’ultimo anno di contratto con la Juventus. Il centravanti argentino, 32 anni, subito dopo la premiazione scudetto è volato in Argentina dalla sua famiglia e qui è stato intervistato da Fox Sports. In questi giorni si è parlato tanto di una possibile cessione o meglio una rescissione, perché il calciatore non rientra nei piani della società, ha un ingaggio importante e un peso a bilancio di circa 18 milioni di euro. Senza il suo addio, la Juve non potrebbe acquistare una nuova prima punta e il reparto avanzato rimarrebbe ancora quello attuale.

Higuain: “River? Non mi manca il calcio argentino”

“Adesso sto bene – dichiara Higuain – riposo e penso. Il 24 torno ad allenarmi e ho ancora un anno di contratto in Italia. Devo presentarmi e vedere cosa succede col nuovo allenatore. Sicuramente sarà una dinamica diversa. La MLS? Molti giocatori ci vanno, sarebbe bello sì, ma adesso sono qui. Vediamo che succede”. Insomma, al momento il Pipita si vede ancora con la maglia bianconera e il calcio argentino non è nelle sue mire. “Il River? Non mi manca il calcio argentino, mi piace guardarlo… ma no. Sono partito giovane e oggi l’Argentina dovrebbe aprire gli occhi perché tanti giocatori esitano a tornare, soprattutto per il futuro delle loro famiglie. Molti – conclude – ora vanno negli Stati Uniti, in Cina, o l’Arabia Saudita”.

Infine, una battuta sul suo futuro, che sarà con ogni probabilità lontano dal calcio: “Dopo il calcio non diventerò un allenatore a causa dello stress mentale e fisico che comporta. Tutti gli allenatori arrivano coi capelli neri – ribadisce – se ne vanno tre anni dopo coi capelli grigi”.