Griezmann alla Juventus: cosa c’è di vero

Antoine Griezmann è accostato insistentemente alla Juve in queste ore, tutta la verità sulla trattativa

griezmann juventus

Antoine Griezmann alla Juventus: solo una boutade o c’è qualcosa di vero? Il nome del 29enne attaccante francese è accostato ai bianconeri da alcuni giorni e vi spieghiamo perché. L’ex Atletico Madrid e Real Sociedad è ai ferri corti con il Barcellona e dopo le ultime dichiarazioni del tecnico Quique Setien (“Non possiamo destabilizzarci per lui”) lasciano presagire un divorzio. Tesserato dai catalani nell’estate del 2019, il campione del mondo non si è mai calato del tutto nella nuova realtà, nonostante il lungo infortunio occorso a Luis Suarez.

Le sue qualità non sono in dubbio, ma Griezmann con Messi ha sempre faticato a giocare, confermando di non avere quella libertà in attacco di cui godeva sotto la guida di Diego Simeone. Il suo valore di mercato è letteralmente crollato in questa stagione e il Barcellona, secondo quanto sottolinea il giornalista di Rai Sport Paolo Paganini, in questi giorni ha fatto il giro delle sette chiese. Griezmann è stato offerto al PSG in cambio di Neymar, ma anche all’Inter per Lautaro Martinez.

Griezmann offerto alla Juventus dal Barcellona

Il francese è però spuntato anche nei colloqui degli ultimi giorni con la Juventus: il Barcellona sarebbe disposto ad uno scambio che porterebbe i due club a realizzare altre plusvalenze dopo lo scambio Arthur-Pjanic. Griezmann si trasferirebbe a Torino in cambio di Douglas Costa, anche lui 29 anni, e Adrien Rabiot (25, già vicino ai blaugrana la scorsa estate). Per tutti e tre i giocatori, ovviamente, le valutazioni sarebbero fatte in modo da ottenere il massimo a livello contabile. Il problema più grosso è rappresentato dall’ingaggio, poiché Griezmann percepisce circa 18 milioni l’anno.

Ma il francese sarebbe davvero utile alla Juve? Effettivamente i campioni d’Italia sono a caccia di un attaccante e i profili fin qui seguiti sono quelli di Milik e Jimenez. Non si cerca un top, perché al momento l’attacco titolare per la prossima stagione è formato da Ronaldo a sinistra, Kulusevski a destra e Dybala al centro. Arrivasse una prima punta di grande livello, finirebbe in panchina la Joya. Griezmann, per caratteristiche non sembra essere propriamente un attaccante centrale, ma rispetto al numero 10 argentino potrebbe garantire altri movimenti.