in ,

Giovinco: “So che Conte mi stima e lo ringrazio”

I giocatori piccoli, veloci di qualità tornano di moda? È un po’ tardi, poteva succedere prima, ma per fortuna adesso è così e dobbiamo continuare”. Così Sebastian Giovinco è il giocatore più piccolo dell’Italia di Prandelli, ma non per questo si sente inferiore ad alcuno. ”Il Barcellona sicuramente è stato un arma in più per giocatori come me – ha continuato Giovinco – Prandelli ha preso la palla al balzo e, come si è visto contro l’Estonia, ha creato questa squadra. Si può dire che piccolo è bello? Piccolo sì, bello è un’altra cosa”. Giovinco è per metà ancora della Juventus ma… ”Io non so se chi non ha avuto fiducia in me adesso si deve ricredere, di sicuro ora sto raccogliendo i frutti. Ringrazio il neo allenatore della Juve che so che ha molta stima nei miei confronti, ma io l’anno prossimo voglio giocare. Le voci sul Napoli? Può succedere di tutto, ripeto, io voglio continuità e ora come ora è Parma la squadra dove giocherò l’anno prossimo”.