Genoa e Sassuolo blindano Scamacca, Juve più lontana da un attaccante

Con il passare dei giorni sempre più probabile che la Juventus rimanga con questa rosa fino a giugno

scamacca juventus genoa sassuolo

Con il passare dei giorni la Juventus si allontana dall’acquisto di un attaccante a gennaio. A frenare i bianconeri ci sono difficoltà oggettive, innanzitutto quella di cedere un calciatore attualmente in lista Uefa per poter fare spazio ad una punta di riserva. In questi giorni si dice che Federico Bernardeschi potrebbe accettare di cambiare aria, ma al momento non sembrano esserci situazioni percorribili a breve e che soddisfino l’ex viola. Contestualmente, gli obiettivi fissati da Fabio Paratici si stanno rivelando oltremodo complicati.

Genoa e Sassuolo non mollano Scamacca

Oggi, ad esempio, il ds del Genoa, Marroccu, ha ribadito che il suo club non ha alcuna intenzione di lasciar partire anzitempo Gianluca Scamacca: “Confermo che di Scamacca siamo molto contenti, è un ragazzo speciale e non abbiamo alcuna intenzione di privarci di lui”, ha sottolineato. Per rinunciare al prestito fino a fine stagione, i rossoblu chiedono un indennizzo da parte della Juve, che si dovrebbe sommare alla cifra da pagare al Sassuolo (22 milioni riducibili solo con l’inserimento di contropartite gradite come Dragusin).

Juventus più lontana dall’attaccante

Llorente non convince per questioni atletiche e tra l’altro il Napoli non lo lascia partire fino a quando non avrà rassicurazioni su Osimhen. Per Milik c’è invece un blocco e sembra che nelle ultime ore il Napoli stia trattando con il Marsiglia una cessione immediata. Restano in corsa Pavoletti, che ha offerte anche dall’estero, e Giroud, per il quale potrebbe riaprirsi uno spiraglio. Al momento la percentuale più alta c’e l’ha l’opzione che prevede la Juventus rimanere con la rosa attuale, anche perché un nuovo attaccante ridurrebbe ulteriormente lo spazio a disposizione di Dybala.