Gatti: “Juric mi stava già dando indicazioni, poi è arrivata la Juventus”

Il difensore in prestito al Frosinone racconta i giorni concitati del suo passaggio alla Juventus

gatti juventus torino

Federico Gatti, difensore della Juventus attualmente in prestito al Frosinone, ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Stampa. Il 23enne è tornato per un attimo sulla trattativa che a gennaio lo ha portato al trasferimento in bianconero, proprio quando ormai sembrava destinato al Torino. “Ho sentito Juric al telefono ed ho ricevuto una scossa di adrenalina incredibile perché è un grande motivatore. Mi ha spiegato: ‘Ti muoverai inizialmente sulla destra, poi…’. Poi – continua – mi hanno avvisato che c’era l’offerta concreta della Juventus: mio nonno, granata, mi ha aperto casa dopo le visite lampo alla Continassa in lacrime. Era felice per me”.

Gatti e la Juventus: “Vivo una favola”

Insomma, già il Toro sarebbe stato per lui un grande salto, ma alla Juventus non si può dire di no. “Vivo una favola, ma con i piedi per terra. Chiellini e Bonucci mi hanno detto: ‘Ora non puoi più sbagliare'”, aggiunge. Fino al termine della stagione Gatti giocherà con il Frosinone, poi si trasferirà a Torino con l’obiettivo di integrarsi subito e non far rimpiangere i due mostri sacri di cui sopra, che purtroppo per motivi atletici riescono a giocare sempre meno partite.