Galatasaray-Juventus 1-0, Conte: “Non si è giocato a calcio”

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-GALATASARAYLa Juventus viene eliminata dalla Champions League dal Galatasaray: i bianconeri saranno costretti a retrocedere in Europa League, ma la sconfitta di oggi brucia molto al tecnico Antonio Conte, che non avrebbe voluto giocare nelle condizioni avverse in cui si è disputato il match. “Sì abbiamo provato a farla rimandare. Con il delegato Uefa abbiamo provato a spiegare alcune cose – spiega il tecnico dei campioni d’Italia al termine della gara – , ma nessuno ha voluto sentire niente. Alla fine del primo tempo ci abbiamo provato di nuovo. Drogba diceva che era la stessa cosa per tutte e due le squadre, ma non è così perché se il campo era in buone condizioni non so se uscivamo. Di cosa parliamo? Abbiamo giocato in un pantano”.\r\n\r\nIl tecnico della Juventus, dunque, è convinto che a campo integro, sarebbe stata tutta un’altra storia:\r\n

“Siamo stati penalizzati in maniera enorme – continua Antonio Conte – e nella bagarre loro sono stati più bravi. Questo non è stato calcio. Dove abbiamo sbagliato però è stato ridurci all’ultima partita con la qualificazione in ballo. Può capitarti l’impossibile e allora ne paghi le conseguenze. È una qualificazione non giusta ma un po’ è anche colpa nostra anche se ho fatto i complimenti ai ragazzi per quanto dimostrato oggi sul campo”.

\r\nOra ci sarà da disputare l’Europa League, la cui finale si disputerà a maggio allo Juventus Stadium:\r\n

“Intanto tuffiamoci in campionato perché dobbiamo sfogare lì la nostra rabbia. Poi penseremo all’Europa League per fare del nostro meglio. Dispiace ma dobbiamo fare tesoro di queste esperienze”, ha concluso Conte.

\r\n[jwplayer player=”1″ mediaid=”71728″]\r\n\r\nFoto Getty Images – Tutti i diritti riservati