Gabriel Jesus-Juventus, ci sono due sì: cosa manca?

Il centravanti brasiliano e il tecnico Massimiliano Allegri hanno dato il via libera, ora tocca al Manchester City

gabriel jesus juventus

Gabriel Jesus e la Juventus sono vicini, ma non abbastanza ancora da poter considerare l’affare fatto. Ne parla oggi la Gazzetta dello Sport, secondo cui il 24enne attaccante brasiliano è in uscita dal Manchester City dopo una stagione avara di soddisfazioni (14 reti totali). Da tempo si dice anche che il calciatore non vada propriamente d’amore e d’accordo con Pep Guardiola, che non avrebbe problemi a lasciarlo partire per fare spazio ad un certo Harry Kane.

Gabriel Jesus-Juventus: ci sono due via libera

Secondo la rosea Gabriel Jesus avrebbe già espresso gradimento per la destinazione bianconera, così come Massimiliano Allegri si sarebbe detto felice dell’approdo del brasiliano a Torino. Cosa manca ancora? L’aspetto più importante, ovvero l’accordo tra le due società, che si sono già parlate, ma ancora non hanno trovato una sintesi. Il Manchester City è infatti disponibile ad un prestito, ma solo con l’obbligo di riscatto. La Juve, dal canto suo propone un’operazione con diritto ma senza obblighi: il totale dovrebbe fare comunque circa 50 milioni. Si tratta ad oltranza, ma nel frattempo si tengono calde altre piste, come quella di Mauro Icardi, che piace da tanto tempo alla Juventus e al suo allenatore, che è stato molto vicino ad allenarlo già nel 2018.

Ronaldo: incontro Mendes-Cherubini

Ricordiamo, ovviamente, che le entrate dipendono direttamente dalle uscite e in particolare da Cristiano Ronaldo. A tal proposito, nel suo blitz milanese dei giorni scorsi, Jorge Mendes avrebbe incontrato Federico Cherubini per discutere proprio del futuro di CR7. L’agente del portoghese sta sondando varie strade, con Paris Saint Germain e Manchester United che sembrano al momento le uniche percorribili. Secondo Tuttosport, la risposta definitiva si conoscerà però solo intorno a metà luglio, dopo gli Europei. Il numero 7 lusitano è concentrato sugli Europei e non ha alcuna intenzione di distrarsi ora. Ovviamente, la Juve nel frattempo non potrà rimanere immobile sul mercato e farà le sue valutazioni.