Filip Kostic: la scheda tecnica

Focalizzando l’attenzione sul reparto avanzato, ecco l’idea Filip Kostić per la Juventus

filip kostic

Il segnale “Lavori in corso” in casa Juventus è presente anche nella casella riservata all’attacco. Ecco perché, proprio in questa direzione, i dirigenti bianconeri stanno puntando il faro su Filip Kostić, in modo tale da aumentare il tasso qualitativo dell’organico di Massimiliano Allegri in vista della prossima stagione. Al momento la situazione è questa: il calciatore attualmente in forza all’Eintracht Francoforte, con il contratto in scadenza il 30 giugno 2023, è valutato circa 15 milioni di euro. L’idea è quella di un accordo triennale sulla base di 3 milioni di euro netti all’anno per il numero 10 dell’Eintracht, per cui si attendono sviluppi nelle prossime settimane. Oltre al vivo interesse da parte di Andrea Agnelli e soci nei confronti del giocatore, risulta un particolare gradimento anche di Dušan Vlahović, suo compagno nella nazionale serba, che avrebbe caldeggiato il suo acquisto. Dunque, magari accogliendo appunto il suggerimento dell’ex attaccante della Fiorentina, la trattativa potrebbe andare a buon fine.

Filip Kostić | Biografia

Emessi i primi vagiti a Kragujevac (Serbia) il 1° novembre 1992, Filip Kostić inizia a prendere confidenza con il pallone nel 2004, esattamente nel settore giovanile del Radnički Kragujevac, dove si forgia fino al 2010. In seguito, dal 2010 al 2012, veste la maglia della prima squadra proprio del Radnički Kragujevac, nella massima serie serba, per poi accasarsi al Groningen, in Olanda, nel 2012, dove milita due anni in Eredivisie. Il 9 agosto 2014 si trasferisce allo Stoccarda, club con il quale sigla un accordo di cinque anni. Ma nella stagione 2015-2016 la squadra tedesca retrocede, quindi viene ceduto all’Amburgo. Il 20 agosto 2018 prosegue la sua avventura in terra teutonica, però stavolta in prestito biennale all’Eintracht Francoforte. Il 17 maggio 2019, a suon di prestazioni assai convincenti, è riscattato dall’Eintracht per una cifra pari a 6 milioni di euro circa, compagine con la quale conquista l’Europa League nell’annata 2021-2022. Per quanto riguarda la sua esperienza in nazionale serba, indossa il completo dell’Under 19 e dell’Under 21, mentre dal 2015, a ventitré anni, entra stabilmente nel giro della Nazionale maggiore. Con i “grandi” esordisce il 7 giugno dello stesso anno nel match amichevole con l’Azerbaigian – e il 5 settembre 2016 realizza la sua prima rete contro l’Irlanda.

Caratteristiche tecniche e prospettive

Dalle doti fisiche eccellenti, 1.84 x 82 kg, Filip Kostić è un esterno offensivo mancino collocabile a destra o a sinistra in svariati moduli come il 4-4-2, 4-3-3, 4-2-3-1, oppure, all’occorrenza, anche nel 3-5-2 da quinto di destra o di sinistra. Il suo bagaglio è molto ricco: dribbling secco per saltare il diretto avversario, abilità nel destreggiarsi nello stretto grazie a una tecnica individuale sopraffina, ottimo controllo di palla e notevole tiro dalla distanza, potente e preciso, rappresentano i segni particolari della sua carta d’identità. A tutto ciò unisce una buonissima capacità di raggiungere il fondo con una certa facilità per fornire cross e assist invitanti per i suoi compagni, anche per via della sua considerevole progressione palla al piede che sfrutta soprattutto in campo aperto. Sia chiaro, a scanso di equivoci: il suo eventuale approdo alla Continassa tutto rappresenterebbe tranne che un investimento per il futuro, sia dal punto di vista squisitamente anagrafico e tecnico che sotto l’aspetto economico – e inoltre non si potrebbe preconizzare il suo acquisto come il colpo del secolo. Ma nel caso in cui la Juve riuscisse a concludere felicemente la trattativa, si assicurerebbe comunque un profilo a dir poco interessante, più che utile nell’ottica di un indispensabile miglioramento della rosa. Pertanto, non resta che attendere l’eventuale fumata bianca che, almeno in questo preciso momento, non dovrebbe giungere a stretto giro di posta.