in

Esuberi Juve: Mandzukic e Khedira vogliono convincere Sarri

mandzukic khedira juve sarri

Mario Mandzukic e Sami Khedira esuberi della Juve? I diretti interessati non la pensano allo stesso modo. In attesa di annunciare ufficialmente Matthijs de Ligt, la dirigenza bianconera deve inevitabilmente vendere per alleggerire il monte ingaggi e per consentire a Maurizio Sarri di lavorare solo con calciatori ritenuti parte del progetto. Attualmente ci sono alla Continassa 22 giocatori della prima squadra, cui ancora si dovranno aggiungere Kean, Pellegrini, Cuadrado, Dybala, Bentancur e Alex Sandro. Il totale con de Ligt fa 29, ma nelle liste ne potranno essere inseriti al massimo 25 (se si risponde a tutti i requisiti normativi). Nella migliore delle ipotesi, la Juventus consegnerà una lista Champions da 23 giocatori, ragion per cui ci sono al momento dai 4 ai 6 elementi in surplus.

Alcuni sono facilmente individuabili, come Mattia Perin, destinato al trasferimento dopo il ritorno di Gigi Buffon. Non sarà sicuramente in lista Marko Pjaca, che sta recuperando dalla seconda rottura del crociato, così come Gonzalo Higuain, che si sta allenando al JTC, ma non ha alcuna possibilità di restare. Rimane in bilico Luca Pellegrini, che potrebbe tornare al Cagliari in prestito, ma né lui né Kean vanno a gravare sulla situazione liste. È per questo che sono ancora possibili le partenze di Joao Cancelo, Blaise Matuidi (rientrato oggi alla Continassa) e gli stessi Manduzkic e Khedira.

Mnadzukic e Khedira non mollano la Juve

Il croato ha richieste dalla Germania – Borussia Dortmund e Bayern Monaco – ma al momento è la prima riserva per il ruolo di prima punta. Se non arrivasse Icardi, il numero 17 è convinto di ritagliarsi il suo spazio anche con Maurizio Sarri. Discorso analogo per il centrocampista tedesco, che ha richieste dalla Turchia e dalla Major League Soccer americana, ma non ritiene la sua missione torinese ancora conclusa.