Dybala: nuovo assalto del PSG, la risposta della Juventus

Già interessati in estate, i francesi hanno bussato nuovamente alla porta della Signora per il numero 10 argentino

dybala psg juventus

Nelle scorse settimane il Paris Saint Germain ha chiesto informazioni alla Juventus: com’è la situazione di Paulo Dybala? I francesi, già interessati in passato, volevano capire ovviamente se le intenzioni della dirigenza bianconera fossero le stesse dell’estate 2019, ovvero quelle di vendere il numero 10 argentino al miglior offerente pefare una plusvalenza record. Nonostante il cambio di allenatore e l’arrivo di Maurizio Sarri, Fabio Paratici aveva raggiunto l’intesa di massima con un club inglese per l’addio de la Joya, ma il ragazzo si è impuntato e alla fine non se n’è fatto nulla.

Dybala: in 6 mesi è cambiato tutto

In sei mesi è cambiato tutto, perché Dybala è tornato a giocare ad alti livelli, pur occupando sostanzialmente la stessa zona dell’anno scorso, ovvero quella di raccordo tra centrocampo e attacco. Qualunque cosa faccia, l’argentino la fa meglio di prima ed è per questo che a differenza dell’estate scorsa, stavolta la risposta della Juventus ai potenziali acquirenti è stato un no secco. Con 13 reti e 12 assist all’attivo in stagione, il numero 10 bianconero è diventato un calciatore decisivo, anche quando viene chiamato in causa a partita in corso. È “salito” in qualità e personalità, probabilmente uno dei suoi punti deboli fino a ieri.

Un rinnovo dorato

Inevitabile, dunque, che in casa bianconera si parli più di rinnovo che di cessione. L’attuale contratto scade a giugno del 2022, ma nonostante l’isolamento la trattativa per il prolungamento va avanti in videocall. Paratici e l’agente Antun dovrebbero concludere tutto tra fine marzo ed inizio aprile, con Dybala che firmerà un nuoco accordo fino al 2024, o addirittura 2025 e stipendio che salirebbe da 7 a 10 milioni annui. Sarà il secondo ingaggio più ricco della rosa Juve dopo quello di Cristiano Ronaldo.