Dybala ha deciso: resta alla Juventus anche senza rinnovo

Il numero 10 destinato a lasciare i bianconeri a prametro zero nel 2022

dybala juventus rinnovo

Paulo Dybala ha deciso: resterà alla Juventus anche senza rinnovo di contratto, con la possibilità dunque di svincolarsi gratis nell’estate del 2022. Ne parla oggi Tuttosport, che sottolinea come nemmeno il cambio di allenatore dovrebbe scalfire la certezza del numero 10 argentino. La trattativa per il prolungamento va avanti da troppo tempo e le parti sono rimaste sempre lontane: la Juve aveva fatto una proposta di aumento da 7,5 a 10 milioni non ritenendolo un calciatore da top 5 al mondo, bensì da top 20. Evidentemente le richieste del giocatore sono state superiori e tutti i tentativi di conciliare sono andati a vuoto.

Dybala rifiuterà altre destinazioni

C’è insomma un muro contro muro del quale non si intravede la soluzione, perché la dirigenza bianconera ha tentato invano di venderlo: lo scambio con Lukaku, nell’estate 2019 con Sarri allenatore (in questi giorni qualcuno ha riportato erroneamente la notizia secondo cui sulla panchina della Signora ci fosse ancora Max Allegri), è saltato proprio per volontà dell’argentino. Se rimarranno Paratici e Nedved proveranno sicuramente ad inserirlo in qualche altro scambio da qui all’estate, ma la volontà di Dybala è ferrea: non se ne andrà.

Il presente e il futuro de la Joya

E una volta rimasto non converrà a nessun trascorrere un anno da separati in casa. Ora l’argentino è concentrato sul finale di stagione, in cui si giocherà con Morata le sue chance per affiancare Ronaldo. Gli obiettivi sono la qualificazione in Champions e la conquista della Coppa Italia, poi le vacanze e la preparazione per quella che potrebbe essere la sua ultima stagione in maglia bianconera. Senza una rivoluzione o un evento “shock”, non sembra ci siano margini di avvicinamento per un prolungamento. Qualcuno sostiene che con un eventuale ritorno di Massimiliano Allegri, potrebbe esserci un rilancio de La Joya a discapito di CR7. Al momento è inutile fare previsioni, c’è ancora una vita davanti, perché in questo finale di stagione la Juventus si è messa nelle condizioni di non poter più sbagliare.