in

Dybala chiede scusa e torna titolare

Dybala scuse titolare

Paulo Dybala ha chiesto scusa e domenica alle 18 sarà nuovamente titolare in Sassuolo-Juventus. Il numero 10 della Juventus era stato protagonista di un gesto tutt’altro che gradito dalla società bianconera nei minutini finali di Parma-Juve. Esaurite le sostituzioni, la Joya – che era stato lasciato in panchina per turnover programmato – è rientrato negli spogliatoi in anticipo anziché tornare in panchina ad attendere la fine della partita assieme agli altri compagni. Massimiliano Allegri ha fatto finta di non vedere nulla, dicendo a fine partita che probabilmente all’argentino facesse freddo, ma il giorno dopo ne ha parlato ovviamente con la società.

Dybala è stato subito richiamato alle proprie responsabilità, anche se non è stato multato. Ieri, prima dell’allenamento, il faccia a faccia che si è concluso con le scuse del numero 10 allo staff ed ai compagni. Caso chiuso e guardiamo avanti: domenica alle 18 contro il Sassuolo Dybala tornerà titolare assieme a Mandzukic e Ronaldo. Il suo compito, che gli piaccia o meno, sarà ancora quello di raccordo tra attacco e centrocampo. Una posizione che lo tiene abbastanza lontano dalla porta, ma che secondo Allegri non lo penalizza più di tanto. Sebbene sia la peggiore stagione bianconera a livello realizzativo per la Joya, il tecnico livornese sostiene si tratti solo di una questione mentale.

Anche in passato, infatti, ha agito in quella posizione riuscendo ad andare contestualmente in gol. Insomma, Dybala deve solo avere pazienza e prendere il lato positivo della situazione. Ovvero il fatto che tocca molti più palloni e consente a Ronaldo e Mandzukic di andare in gol con più frequenza. È per il bene della Juve, il club che lo paga affinché raggiunga prima gli obiettivi di club e poi quelli personali. A fine stagione, poi, quando si tireranno le somme, se le aspettative non collimeranno, ci si potrà sempre separare. Alle giuste condizioni.