Dybala: Arrivabene fissa i paletti per il rinnovo

Le parole dell’ad prima di Roma-Juventus continuano a far rumore

dybala rinnovo arrivabene

Maurizio Arrivabene è tornato a parlare di mercato e soprattutto del rinnovo di Paulo Dybala. Le sue parole prima di Roma-Juventus a DAZN continuano a far rumore, dividendo la tifoseria bianconera, ma anche alcuni addetti ai lavori. Dopo aver fissato gli obiettivi della stagione (“La qualificazione alla Champions è un must, come andare più avanti possibile in Champions”), l’ad della Vecchia Signora si è espresso così sui giocatori a disposizione: “Il discorso relativo alla rosa è semplice: non sono una persona con competenze calcistiche, non mi pare serva un ingegnere aerospaziale, però la rosa che abbiamo ha un 80% di giocatori che fanno parte delle Nazionali di vari Paesi. È una rosa in costruzione: andare avanti così significa avanti per vincere”.

Arrivabene: “Dybala? Non è scarso, ma…”

A proposito del rinnovo di Dybala, invece, ogni discorso è rinviato a febbraio, ma Arrivabene ribadisce che non ci sia nulla di deciso ancora: “Avevamo detto che ci saremmo seduti con i giocatori a febbraio, anche per valutare. Ognuno deve guadagnarsi il proprio posto in squadra e dimostrare il valore che gli si dà. Lo sta dimostrando? Vediamo nelle prossime partite. Non è un giocatore scarso – conclude – raggiungiamo insieme gli obiettivi”.

Questa versione di Arrivabene è stata data di recente anche da Sky Sport, mentre secondo Romero Agresti e altri giornalisti che seguono da vicino la Juve, l’unico intoppo per il rinnovo di Dybala con la Juventus sarebbero i problemi burocratici dell’agente Jorge Antun, non ancora riconosciuto dalle istituzioni sportive italiane.