News calcio

Dopo la Gazzetta, Moratti attacca anche Sky e denuncia disparità di trattamento

Prima o poi dovevano arrivarci. Massimo Moratti e l’emittente televisiva satellitare ‘Sky’, nelle cui redazioni gli interisti non sono di certo una minoranza, sono ai ferri corti. Dopo aver attaccato duramente lo scorso luglio la Gazzetta dello Sport – altro organo di certo non lontanissimo dalla società nerazzurra – il numero uno del club milanese ha espresso la sua intolleranza per le telecronache faziose di Beppe Bergomi. Moratti è diventano juventino? Per nulla, semplicemente le telecronache di Begomi (quasi sempre in coppia con Caressa), sono ritenute dai piani alti di Corso Vittorio Emanuele anti-interiste.\r\n\r\nSecondo quanto scrive oggi il quotidiano ‘La Repubblica’, Massimo Moratti si sarebbe mosso in prima persona per fare presente all’emittente ‘Sky’ di non aver per nulla gradito il fatto che Bergomi e Caressa, nel corso dell’ultimo Inter-Lazio, abbiano  criticato l’operato della terna per non aver annullato il gol di Pazzini chiaramente in fuorigioco e per non aver sanzionato un mani in area di Lucio. Per contro, Bergomi avrebbe ritenuto “solo dubbio” il fuorigioco di Thiago Motta nell’occasioen del gol annullato. Disparità di trattamento (vi dice qualcosa nostalgici Farsopolari?) rispetto a Juve e Milan, evidenzia in conclusione il patron nerazzurro, che secondo i bene informati avrebbe invece solo tirato fuori solo vecchie ruggini con l’ex capitano Bergomi.