Donnarumma: nuovo no di Raiola al Milan, il piano della Juventus

L’agente di Donnarumma ha rifiutato la proposta di rinnovo a 7 milioni l’anno, scrive il Corsera

Il futuro di Gianluigi Donnarumma (21) è tutt’altro che scritto. In scadenza di contratto a giugno prossimo, l’estremo difensore del Milan può diventare il pezzo pregiato del prossimo mercato a livello internazionale. Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, l’ultima proposta da parte del club rossonero da 7 milioni di euro annui, ovvero la conferma dell’attuale stipendio, sarebbe stata rispedita al mittente da Mino Raiola. Stando alle indiscrezioni raccolte dal quotidiano milanese, l’agente italo-olandese avrebbe sul piatto due proposte allettanti da parte di Juventus e Inter.

Juventus: Donnarumma in e Szczesny out?

Cosa potrebbe fare il club bianconero? Per Donnarumma la Juve arriverebbe allo stesso ingaggio di de Ligt inserendo una parte fissa da 7 milioni e ricchi bonus fino ad arrivare a 10. Ovviamente, l’arrivo dell’estremo difensore rossonero implicherebbe l’addio di Szczesny, che ha 30 anni e comunque ancora un bel po’ di anni ad alti livelli. Il polacco ha molto mercato, un contratto lungo (2024) e una valutazione di mercato tra i 35 e i 40 milioni. Insomma, l’avvicendamento converrebbe un po’ a tutti: Donnarumma arriverebbe a parametro zero con una ricca commissione per Raiola, ma della cifra Paratici rientrerebbe ampiamente dalla cessione di Szczesny.

Con questa operazione, se andasse in porto, come da tradizione la Juventus tornerebbe ad avere il portiere della nazionale italiana e sarebbe a posto tra i pali per un bel po’ di anni.