Demiral: visite mediche e firma con l’Atalanta, clausola su rivendita alta

Alla Juventus il 10-15% se la Dea dovesse rivendere Demiral ad un altro club

demiral atalanta visite firma clausola rivendita

La giornata di ieri è stata l’ultima di Merih Demiral da calciatore della Juventus, almeno per questa stagione. Il centrale turco ha svuotato il suo armadietto alla Continassa e salutato i compagni senza prendere parte all’allenamento aperto al pubblico. Ieri sera anche il saluto di Cristiano Ronaldo, che è passato a trovarlo presso la sua abitazione. Stamattina inizierà l’iter per il trasferimento all’Atalanta, con le visite mediche e poi la firma. Secondo quanto riferisce Luca Bianchin della Gazzetta dello Sport, il trasferimento di Demiral alla Dea avverrà in prestito con diritto di riscatto, senza alcun obbligo.

Demiral all’Atalanta: tutte le clausole

L’Atalanta verserà nelle casse della Juve 2,5 milioni per il prestito subito, mentre il riscatto è fissato a 25 milioni più 2,5 di bonus. Un totale di 30 milioni che potrebbe però essere rimpinguato: per evitare un nuovo caso Romero (va al Tottenham per 50 milioni), la Juventus ha preteso una clausola sulla rivendita. Se il club bergamasco rivenderà Demiral, alla Vecchia Signora spetterà il 10-15% (inizialmente si parlava del 5%).

La Juventus non lo sostituirà

Accontentato così il calciatore, che ha chiesto per due volte la cessione senza garanzie di impiego, la Juventus non effettuerà nuovi innesti in difesa. Massimiliano Allegri si fida di Daniele Rugani come quarto e di Radu Dragusin (Ctp) come quinto. Se i tre che stanno loro davanti non si faranno male, i due si dovrebbero dividere circa 10 presenze in stagione.