Interviste Juventus news

Del Neri: “Voltiamo subito pagina. Il mercato? Ci stiamo muovendo bene”

Gigi Del Neri vuole subito voltare pagina e nella conferenza stampa di rito alla vigilia del match contro il Napoli, torna sulla brutta sconfitta subito in casa contro il Parma: “La sconfitta di giovedì brucia e fa male. C’è stato l’infortunio di Quagliarella e l’espulsione di Melo, ma avremmo comunque potuto fare la partita, invece abbiamo subito il gol nel finale di tempo e abbiamo reagito male. Sappiamo ricaricarci però ed è quello che faremo domani affrontando un Napoli in grande spolvero”.

STORARI SÌ, TONI NÌ
“È il giocatore che stavamo cercando, per esperienza e qualità e sarebbe arrivato a prescindere dall’infortunio di Quagliarella. Avremo un’opzione in più. È un bomber forte ed esperto e saprà dare una mano alla causa. Sarà sicuramente del gruppo, poi vedremo se giocherà dal primo minuto. È arrivato perché una squadra come la Juve non può permettersi di rimanere senza uomini in nessun ruolo. Una grande squadra deve avere una rosa ampia”.

CALO FISIOLOGICO
“Cercare di raggiungere obiettivi importanti comporta grande dispendio di energie, fisiche e psicologiche. Noi abbiamo speso molto e ogni tanto si può incappare in momenti in cui si paga dazio. Non dimentichiamo che abbiamo giocato in inferiorità numerica per quasi ottanta minuti… La Juve può e deve reagire e nessuno deve dimenticare le 18 partite giocate senza perdere. Ci manca qualche punto in più e può esserci un po’ di rammarico per alcune partite in cui avremmo potuto vincere, come quelle a Verona o a Brescia. Avremmo potuto gestire meglio alcune gare e avere quattro o cinque punti in più in classifica… Finora però abbiamo le stesse sconfitte del Milan. Non abbiamo certo perso le nostre caratteristiche, dobbiamo continuare a credere in quanto facciamo e sarà il nostro spirito sino a fine campionato”.

FELIPE MELO, NON COSÌ
“Devo dargli qualche “scappellotto”, ma devo anche dire che il suo comportamento fino a domenica è stato eccellente. Deve rendersi conto che un gesto del genere è una mancanza di rispetto verso se stesso i compagni e la società, ma non si deve dimenticare neanche quanto ha fatto prima e i grandi progressi che ha compiuto rispetto allo scorso anno”.

ALTRI RINFORZI?
“Mi pare che la società parli poco ma agisca bene. Ci sono le idee giuste per creare un gruppo che possa portarci a ottenere i nostri obiettivi a maggio”.

Commenta

Questo sito utilizza cookies di terze parti. Per saperne di più o bloccare tutti o alcuni cookie leggi l'Informativa. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Leggi l'informativa

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi