in

De Ligt: nuove clausole nel contratto per accontentare Raiola e Ajax

de ligt clausole

La Juventus non ha alcuna paura di perdere Matthijs de Ligt, ma sta facendo la corsa contro il tempo per poterlo avere in ritiro già mercoledì prossimo. Secondo quanto riferiscono i quotidiani di oggi, i bianconeri sono tranquilli, poiché con il ragazzo hanno un accordo blindato, che nessun ritorno di fiamma potrà scalfire. Niente da fare, dunque, per Barcellona (qui le dichiarazioni del presidente Bartomeu) PSG e Manchester United, inseritosi nelle ultime ore. C’è però ancora qualcosa da limare perché gli olandesi si stanno confermando clienti assai scomodi.

De Ligt: la clausola rinnovo-rivendita

E così, dopo aver raggiunto un’intesa con Mino Raiola sulla base di un quinquennale da 12 milioni annui (7,5 fissi e 4,5 di bonus) con clausola rescissoria da 150 milioni a salire, c’è ancora qualcosa da fare. L’Ajax vuole 80 milioni totali, mentre la Juve è arrivata al massimo a 67 milioni più bonus con pagamento dilazionato. La novità, secondo Tuttosport, sarebbe una richiesta da parte del ds Marc Overmars di una percentuale per l’ajax nel caso in cui de Ligt rinnovi con i bianconeri tra qualche stagione o sia ceduto. Insomma, mettendo insieme tutto quanto per Andrea Agnelli sarà un investimento da circa 150 milioni.

Inoltre, pur avendo confermato l’interesse per Moise Kean, che la Juventus valuta circa 40 milioni, l’Ajax non è interessato all’inserimento di contropartite tecniche nell’affare de Ligt. Insomma, diplomazie al lavoro per cercare di risolvere la questione nel più breve tempo possibile. Si tratta ormai ininterrottamente da settimane, ma la fumata bianca dovrebbe finalmente arrivare ad inizio della settimana prossima. De Ligt sbarcherebbe a Torino per visite mediche e firma lunedì o al massimo martedì, altrimenti non farebbe in tempo per l’inizio del ritiro.