in ,

Crotone-Juventus 0-2, Allegri: “Inghilterra? Non confermo né smentisco”

Allegri - Milan Juventus 1-2

Crotone-Juventus 0-2. È un Massimiliano Allegri assai soddisfatto quello che si presenta davanti alle telecamere di Premium Sport al termine del match vinto allo Scida di Crotone: “Non era una partita semplice – esordisce il tecnico toscano – , ma il nostro compito era quello di vincere e lo abbiamo fatto. Nel primo tempo il Crotone ci ha chiuso un po’ gli spazi e noi circolavamo poco velocemente la palla, ma nel secondo tempo siamo stati bravi a sbloccarla e poi a chiuderla. I ragazzi hanno fatto bene, ma non dobbiamo parlare di fuga perché il campionato è ancora lungo”.

Il calendario è ora favorevole ai bianconeri, con il Cagliari in trasferta e il Palermo allo Stadium, ma c’è di mezzo la sfida di Champions con il Porto.

“Ora ci aspetta un’altra difficile trasferta a Cagliari, perché i rossoblù in casa sono una squadra difficile da affrontare. Pjanic migliorato dopo il cambio di modulo? Se gli dico di fare la punta la fa e la fa anche bene: in quella posizione riesce a distribuirsi meglio per il campo e gestisce meglio le energie. Pjaca? Ha fatto una buona partita, specialmente nel secondo tempo: è giovane, gli va dato tempo, ma da qui alla fine ci darà sicuramente una grossa mano”, prosegue Allegri. “Dopo Firenze – insiste – c’è stata una piccola svolta, era il momento di fare un cambiamento: i giocatori si sono messi a disposizione e l’entusiasmo è tornato. Barzagli? Ha sentito un leggero fastidio al flessore, lo valuteremo”.

Allegri: “Premier League? Non confermo e non smentisco”

Infine, una battuta sul contratto e sul probabile futuro in Inghilterra:

“Non smentisco e non confermo. Posso dire che con la società sono in grande sintonia: ora dobbiamo solo pensare a vincere e comunque c’è ancora un altro anno e mezzo di contratto. Quando le cose vanno bene penso che i problemi siano pochi”, conclude.